Scusate, ma non era un’invasione?

Di

Povero Michele Guerra, dev’essere frustrante per lui non vedersi dar retta neanche da Norman Gobbi. Il Consiglio di Stato, ieri, ha pubblicato infatti un rapporto su una sua mozione nella quale paventava un’invasione da sud del Ticino e proponeva mirabolanti soluzioni tipo la polizia costantemente ai valichi, la sospensione dell’Accordo di Schengen e il non farsi carico di ulteriori domande d’asilo. Follia pura.

Appare evidente che Guerra stia alla politica come un vegano alla sagra della costina, ma l’assurdità delle sue proposte dà veramente da pensare sul livello di alcuni nostri eletti. Il Governo, infatti, gli ha spiegato un attimo come funzioni non tanto il mondo, ma il cantone che dice di amare tanto.

Sulla polizia al confine gli è stato detto che “lo scrivente Consiglio di Stato non ritiene quindi di dover accogliere la prima richiesta dei mozionanti poiché, allo stato attuale, la collaborazione fra i differenti Corpi è continua, complementare ed efficace. Essa permette di garantire una fitta rete di presidio territoriale. Il successo della collaborazione interforze con cui si è gestita, e si sta gestendo, la pressione migratoria alla frontiera sud, ben testimonia il fatto che non vi è la necessità di procedere con un ricollocamento delle forze di polizia.

Sulla sospensione degli Accordi internazionali, dopo avergli spiegato la differenza tra Schengen e Dublino, e dopo avergli elencato tutte le forze in campo, ha spiegato al malnato che “non v’è sul nostro territorio una situazione di emergenza sul fronte della migrazione che giustifichi la richiesta all’Autorità federale di una deroga immediata dell’Accordo di Schengen e quello di Dublino, unitamente ad un rafforzamento del numero di guardie di confine.

E per ultima, l’apoteosi: una lezione di civica a quello che sulla civica sta battagliando da tempo ma che dimostra di non padroneggiare neanche le basi del nostro sistema. “Infine, per quanto riguarda l’invito a non più farsi carico di nuove domande d’asilo, si puntualizza che la competenza in tale ambito è della Confederazione, e per essa della Segreteria di Stato della migrazione (SEM).

Insomma, anche per ‘stavolta nessuna invasione. Suggeriamo a Michele Guerra, nell’attesa dei prossimi migranti scambiati per milioni di colonizzatori, qualche lettura per evitargli figuracce come quella appena rimediata. Anche Wikipedia può migliorare la situazione, vedendo il punto di partenza.

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!