Non lasciamoci ingannare

Di

L’altro giorno ci siamo svegliati con la notizia delle elezioni in Olanda. I cittadini olandesi hanno frenato, ma solo in parte, l’estrema destra xenofoba contro i pronostici dei sondaggi. Una bella notizia che però non deve impedirci di vedere la crudele realtà. La paura, la xenofobia ed il razzismo stanno avanzando in tutta l’Europa e bisogna reagire: politica e cittadinanza devono lasciare da parte le differenze e camminare insieme nella direzione opposta ai pericolosi discorsi dei prima i nostri, dei aiutiamoli a casa loro… discorsi poco costruttivi ma molto utili ad alcuni per mantenere i loro privilegi in questa epoca di incertezze.

Stiamo infatti vivendo un periodo pericoloso ma non nuovo, dove da una parte, dalle alte sfere di potere che non riusciamo nemmeno a vedere e che rappresentano i poteri finanziari, vogliono controllare governi e cittadini comprando le volontà politiche dei primi e colonizzando le menti dei secondi. Invece dall’altra parte, dalle radici delle società, “dal basso” dobbiamo assistere all’aumento dei discorsi egoisti, razzisti e xenofobi di una parte della cittadinanza, dai ceti popolari, di quelli che hanno più paura. Quella paura che ho anch’io ma che non mi fa guardare con disprezzo i miei “uguali” ma detestare quelli su in alto. Loro sono il vero pericolo, la vera minaccia, non il rifugiato, il migrante o il povero, i nostri “uguali”.

Non lasciamoci ingannare. Davanti ai poteri finanziari e ai discorsi della paura dobbiamo essere più uniti, più intelligenti e soprattutto essere molti di più, per costruire delle alleanze popolari che partano dal basso. Siamo in tanti a difendere i diritti umani e a lottare contro le disuguaglianze, diamoci da fare! Possiamo e dobbiamo ricostruire questa malata società. Ne abbiamo bisogno.

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!