Quadri alla GISO: ühhh pagüra!

Di

Lorenzo Quadri con il suo livore perenne è uno spasso. Un fenomeno sociologico da studiare. Per difendersi dalla richiesta di dimissioni della GISO, Quadri riesce a scrivere, tra una k una $ e una farcitura dei soliti luoghi comuni leghisti, un prontuario a sua difesa. Eccolo:

1) può anche darsi che la famosa notizia condivisa su facebook non fosse nemmeno una bufala, visto che si è poi scoperto che è stata ripresa da varie testate giornalistiche;
2) sulla compagna (presunta) passatrice niente da dire? Ah già, ma lei è un’eroina;
3) io non sono un politico professionista. Di professione faccio il direttore del Mattino della domenica. Che è senza dubbio un giornale leghista ma che non è di proprietà della Lega. I politici professionisti andateli a cercare assai più vicino a voi;
4) particolarmente significativo il motto finale: “cambiamo ciò che ci disturba”. Ovvero: chi non è d’accordo con noi deve sparire e comunque va infamato. Ecco cosa intende la sinistra, giovane e vecchia, per “dialogo”;
5) Suggerimento: se i link su facebook sono i grandi argomenti politici della gioventù socialista, e se costoro sono il futuro del partito, procurarsi in fretta una cabina telefonica per le assemblee plenarie PS prima che la Swisscom le smantelli tutte (a proposito, giovani socialisti: ma quando la Swisscom è stata trasformata in SA il consigliere federale competente non era il vostro Leuenberger?);
6) se mi mandate un formulario della vostra petizione magari ve lo sottoscrivo così avete almeno una firma.

Ci permettiamo di rispondere noi a Quadri, perché ci diverte. Allora:

1) La notizia che hai riportato era una bufala e lo sai benissimo, se no non l’avresti tolta dopo che ti hanno fatto il sedere. Punto;

2) Sì, e ti ruga di brutto anche perché ha preso il premio svizzero “Alpes Ouvertes”.

3) Ah, 200’000 franchi all’anno presi dai contribuenti con il sedere in due poltrone e non sei un politico professionista? Dirigi il Mattino? Quanto dobbiamo aggiungere per la direzione del Mattino, mezzo milione? Cribbio, quando inviti a cena Lorenzo?

4) Ah, invece per chi non è d’accordo con voi c’è la fucilazione via stampa ogni domenica. Più che giusto;

5) Se i tuoi argomenti sono solo i kompagnuzzi $ini$troidi spalankatori di frontiere, fatti vedere da uno bravo, sei un po’ ossessionato;

6) Grazie, gentilissimo.

Comunque lo sappiamo che non darai mai le dimissioni da politico di milizia. Hai duecentomila buone ragioni per non farlo. Che ci lascia perplessi è, tra il tuo impegno indefesso in Municipio a Lugano e lo scranno al Nazionale a Berna, quando trovi il tempo di dirigere il Mattino.

Povero Lorenzo, lavori anche di notte?

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!