Lisa Bosia: “io non mollo”

Di

Abbiamo chiesto a Lisa Bosia, che ora è a Belgrado per la marcia civile per Aleppo* una breve dichiarazione sulle sue intenzioni in relazione alla sentenza pubblicata oggi:

Sicuro che non mollo. È strano che la procura non abbia accettato nessuna delle prove a discarico o le attenuanti, è indice di un clima politico pesante che finisce per fare indebite pressioni sulla giustizia.”

Dunque, Lisa Bosia Mirra ricorrerà in appello, e in un processo i temi vengono sviscerati, discussi ed esposti al pubblico. Ma il processo di Lisa non sarà solo una formalità. Sarà uno scontro di idee, un regolamento dei conti tra falsi giustizialisti e chi crede che il diritto umanitario sia al di sopra di tutto.
Il processo a Lisa travalica la sua persona e diventa simbolico di due modi di vedere la vita, di due antagonismi: uno umanitario e collettivista, l’altro egoistico, becero e richiuso su se stesso. Non so voi, ma io a quel processo ci sarò.

*La marcia civile per Aleppo parte il 26 dicembre 2016 da Berlino e attraversa l’Europa raccogliendo attivisti e simpatizzanti della causa umanitaria. La Marcia vuole ricordare la situazione drammatica della popolazione civile a cui vengono negati la libertà di movimento e i bisogni fondamentali come l’acqua, il cibo, ma anche la sicurezza e la speranza di un futuro migliore.

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!