Niente ballottaggio a Bellinzona

Di

Andrea Bersani, come suggerito ampiamente dai numeri e dai rapporti di forza emersi dal voto di domenica, non sfiderà Mario Branda per il sindacato di Bellinzona.

E tutto questo, cioè l’ufficialità della vittoria di Branda, ci piace ricordare sia accaduto nel trentesimo anniversario di un altro evento importantissimo per la storia politica del nostro cantone e di un tornante fondamentale per la sinistra: l’entrata di Pietro Martinelli in Consiglio di Stato al posto di Caccia.

Noi non possiamo sapere oggi se l’elezione di Branda possa rappresentare o no un primo passo verso la risalita della sinistra e dei progressisti. Ma ci rendiamo conto che il modo, e soprattutto i numeri, con cui Branda si è riconfermato sindaco di Bellinzona possono, e devono, insegnare quale sia la strada da percorrere.

E, ripetiamo, ci piace ribadirlo proprio oggi, il 5 aprile.

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!