Maruska Ortelli: voto i tagli e chiedo perché fanno i tagli

Pubblicità

Di

Maruska Ortelli serve in parlamento come quelle piante ornamentali che piano piano si riempiono di polvere. Sorte ingrata per un vegetale, vivere in un ambiente non suo, ignorato da tutti, a vedersi avvizzire piano piano. La Ortelli è in parlamento per grandi meriti politici e per grandi capacità retoriche ed affabulatorie. La Ortelli è in parlamento per un incredibile capacità che quasi nessuno in Ticino ha: essere la segretaria di Attilio Bignasca. Ed è anche latrice di interpellanze che a persone meno controllate del sottoscritto provocherebbero gravi attacchi epilettici con perdite di fluidi corporei e movimenti incosulti. Ma lasciamo all’impareggiabile onorevole Maruska la parola, con la sua recente interpellanza al Consiglio di Stato:

  • Annualmente nell’ambito del mandato per la gestione degli asilanti , il Soccorso operaio riceve dal Cantone svariati milioni. Come mai il mandato al Soccorso operaio viene rinnovato di anno in anno invece di andare a concorso?
  • Per il Soccorso operaio lavorano due avvocati , i quali spesso e volentieri , presentano ricorsi contro le decisioni di rinvio di migranti economici da parte del Dipartimento delle Istituzioni e della Segreteria di Stato delle migrazione. Poiché un maggior numero di rifugiati significa piu’ lavoro , e quindi piu’ soldi del Cantone per Soccorso operaio questa “ricorsite “ contro decisioni anche cantonali di rinvio di migranti economici, non costituisce un conflitto d’interessi?
  •  AI figli di cittadini ticinesi in assistenza l’ente pubblico non paga piu’ le colonie estive. Invece le paga ancora per gli asilanti. Perché i bambini ticinesi in assistenza sono discriminati nei confronti degli asilanti?

Una rispostina a Maruska ci va, anche se non siamo il governo: l’onorevole Maruska Ortelli, che ha tanto a cuore la spesa per i rifugiati e accusa il SOS di fare business alle spalle degli emigranti (oggi è tanto di moda prendersela con le ONG), potrebbe spiegare ai ticinesi quali affari faceva il suo datore di lavoro Giuliano Bignasca quando affittava allo Stato appartamenti vecchi e difficilmente proponibili sul mercato per alloggiarci i richiedenti l’asilo? Maruska onorevole, i conti di SOS sono sempre stati accessibili a tutti e trasparenti. Vogliamo rendere pubblici anche quelli degli affari con i migranti fatti dal tuo datore di lavoro?

Ah, Maruska onorevole Ortelli, scusa, ma siete proprio dei biricchini. Riuscite ad appoggiare i tagli alle famiglie, quelli che hanno visto decurtare a gente in assistenza gli assegni AFI/API e adesso chiedi perché voi del governo (una certa parte del governo, sia chiaro) non mandate più i bimbi in colonia? Te lo dico io? Perché voi della Lega coi partiti borghesi a furia di risparmiare, ‘sti pori bambini li lasciate a casa a sudare d’estate.

E alla fine una domanda spassionata ai leghisti, davvero, senza scherzare. Ma quando questi li votate, ribadisco, cosa votate? Quelli che fanno i tagli? O quelli che chiedono perché li hanno fatti? Tra un po’ voteranno per tagliarsi gli ammenicoli e venti minuti dopo faranno un’interpellanza per chiedere al governo che fine hanno fatto.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!