Nuova destra? Balle, ce l’abbiamo già in casa

Pubblicità

Di

Perché andare a cercare la nuova destra nei volantini? In due deficienti che si proclamano, appunto, “Nuova destra”? A che vi serve una “nuova” destra, che è poi sempre quella destra schifosa che marciava a passo dell’oca e manganellava gli oppositori?

Perché cercarla altrove quando ce l’abbiamo nei consigli comunali? E quasi sempre sotto il generoso mantello leghista? Perché a noi ce ne frega poco che Norman Gobbi dica che non bisogna cedere alle minacce, quando poi sono i suoi a vidimare queste stesse minacce o a evocare mostruosità mica tanto passate. Ed è proprio il vituperato “buonismo” a permettere a certa gente di sedere nei nostri consessi, quando andrebbe relegata nelle proprie tane con ignominia. Perché è questo l’assurdo della democrazia, il permettere a gente che porta avanti valori antidemocratici di interagire con la democrazia stessa.

Nuova destra? Parliamo degli ultimi due Consiglieri comunali leghisti di Lugano? Di Omar Wicht e di Ero Medolago? Uno un ultras che posta porcherie violente indegne di un Consigliere comunale e l’altro che flirta con lo zio Adolf nei suoi post? Parliamo di Ibraimi, candidato Consigliere comunale a Paradiso con simpatie naziste che si ritira dalla competizione dopo nostra segnalazione trascinandosi dietro altri due candidati leghisti? O parliamo di Luciano Milani, candidato Consigliere comunale di Bellinzona, e del suo post di Hitler con la bombola di gas?

Io a questo punto faccio una domanda fuori dai denti, perché un indizio non è una prova, due indizi nemmeno, tre cominciano a esserlo, ma 5 o 6 cosa sono? La solita serie di casi isolati? E allora chiedo a Gobbi, Zali, a Borradori: c’è una deriva nazifascista nella Lega? Perché se c’è, voi dovreste essere i primi a fare pulizia: questa gente prima o poi vi esplode tra le mani. Qui Bello Figo non c’entra un fico secco. C’entrano le mele marce, che sempre più di frequente infettano il vostro bel cestone. Mele che vi fa comodo avere per far vedere il cesto bello pieno, ma che sotto stanno facendo marcire tutto quanto.

Ed è il Ticino tutto che sta marcendo dietro ai proclami anti italiani, razzisti, anti immigrati, anti islamici… anti tutto. Il Ticino è sotto attacco grazie a quattro starnazzatori di professione. E la Lega di via Monte Boglia, con Lorenzo Quadri e Boris Bignasca in primis, è la principale responsabile del degrado del nostro tessuto sociale. 20 anni fa non eravamo così incarogniti e incazzati con tutto e tutti. Finirà che faremo una guerra da soli, in cui gli unici sconfitti, alla fine saremo noi. E la colpa sarà ancora degli altri.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!