Una firma a sostegno dei postini

Pubblicità

Di

Syndicom, dopo aver denunciato il caso del licenziamento della madre di una bimba di due anni solo perché si è battuta per la tutela sua e dei suoi colleghi, ha inoltrato una causa in pretura contro la Posta – si legge in un suo comunicato stampa – per licenziamento abusivo.

Chiedendo che la Posta inizi ad affrontare i problemi legati alle strane e contorte modalità di impiego – soprattutto riguardo ai tempi parziali – e che rispetti “il mandato della Confederazione riguardo alla conciliabilità famiglia-lavoro” syndicom si è spinta più in là, lanciando una petizione “A tutela dei diritti dei dipendenti della posta e dei rappresentanti del personale”.

Già 600 persone l’hanno firmata e noi invitiamo i nostri lettori, e tutti quelli che hanno a cuore il futuro della Posta e non concordano con le politiche portate avanti sinora, a firmarla. Per esprimere “solidarietà e manifestare dissenso”, e per difendere sia il servizio pubblico sia la dignità dei lavoratori.

Per firmarla, basta cliccare su questo link: www.syndicom.ch/proteggiamoipostini

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!