Questo rally s’ha da fare!

Pubblicità

Di

Un paese da operetta, ecco cosa sembra il Ticino alla luce della vicenda Rally nel Mendrisiotto.

Riassuntino: Il Mendrisiotto è il posto più inquinato d’Europa. Luglio/agosto è il periodo peggiore. Già solo il fatto di farsi venire l’idea di organizzare una tappa di un rally proprio in quel periodo parrebbe demenziale. Cionondimeno a qualche illuminato l’idea viene, e inoltra formale richiesta. La sezione dell’aria, dell’acqua e del suolo del Dipartimento del Territorio dice “no” (e vorrei anche vedere). Ma il Consiglio di Stato (lo stesso Consiglio di Stato che ci costringe a viaggiare a 80 all’ora per non inquinare) dice sì. Il perché non l’ha ancora capito nessuno.

Un manipolo di momò giustamente incazzati fa ricorso, contro il rally e contro il diritto del governo di stralciare la decisione della Sezione dell’Aria e dell’acqua, e organizza un paio di azioni di protesta. Reazione? NON SIA MAI! Tutti a gridar loro contro. La tiritera più frequente è “non fate nulla contro tutti i frontalieri che entrano e vi lamentate di poche auto da rally”. Comecome? Ma qualcuno ci spiega cosa c’entrano i frontalieri? Cosa possono fare i momò per impedire il traffico nord sud sulla A2? Niente: ci sono leggi cantonali, federali e internazionali a proposito. Non si può impedire alla gente di passare dal Mendrisiotto in macchina. Però si potrebbe benissimo fare a meno di organizzarci un rally! È come se fossimo chiusi in casa con questo caldo atroce, e in più accendessimo pure riscaldamento e forno. Ma no: il rally s’ha da fare!

E a dimostrazione arriva la decisione del Tribunale amministrativo cantonale che deve giudicare il ricorso: no all’effetto sospensivo. Spieghiamo. Siccome era chiaro che la sentenza nel merito sarebbe arrivata troppo tardi, i ricorrenti avevano appunto chiesto che il rally venisse sospeso in attesa della decisione. Risposta: no. Il rally intanto si fa, e dopo… dopo vediamo poi. Quindi accendiamo riscaldamento e forno e poi, dopo, se qualcuno schiatta dal caldo, vabbé, diremo che abbiamo sbagliato.

Ma non è finita, signori. Perché lo stesso Tribunale, al contempo, ha dato ragione ai ricorrenti in merito alla ricusa del Governo. In pratica: la proposta di organizzare una tappa del rally nel Mendrisiotto è stata respinta dall’autorità competente, un‘autorità non competente ha invertito quella decisione, ma il rally si fa lo stesso. Perché? Perché sì!

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!