Caverzasio, EOC addio

Di

Daniele Caverzasio, è notizia di oggi, dà le sue dimissioni dall’EOC. Le motivazione, in parte mascherata da “motivi professionali e di opportunità”, vuole dire poco o nulla.

È però un passo apprezzabile, visto il suo coinvolgimento riportato solo da GAS il 28 giugno scorso e non ripreso praticamente da nessuno, in merito al suo coinvolgimento nell’assunzione del compagno all’EOC.

L’infermiere, arrestato per furto di stupefacenti e messa in pericolo della vita altrui, era stato assunto nonostante una passata inchiesta disciplinare per casi analoghi.

In giugno scrivevamo:

“…Ma perché assumere un individuo senza chiedere referenze al suo precedente datore di lavoro? Il presidente del CdA dell’EOC è Paolo Sanvido, leghista, e nel CdA siede anche Daniele Caverzasio, capogruppo della Lega in Gran Consiglio.(…)

La Lega di Mendrisio allora, aveva tenuto l’acqua bassa, ignorando completamente i fatti:

“ (…)Come mai la Lega di Mendrisio, indignata l’anno scorso, sembra scomparsa oggi? Permetteteci di parafrasare: “Pensate forse che se non fosse stato per il nostro intervento e quello del GAS, qualcuno avrebbe sollevato il caso? Siamo sicuri di no. E allora state pur certi che il soggetto si aggirerebbe ancora tranquillo tra le case del nostro Mendrisiotto”. Caverzasio sapeva che il suo compagno e convivente era sotto inchiesta per fatti analoghi presso il SACD al momento dell’assunzione presso l’EOC? (…)

All’EOC si saranno tirate le somme e si sarà chiesto a Caverzasio quanto fosse opportuna la sua permanenza nell’Ente. Leggiamo su TIO:

“ …Se da una parte Caverzasio ha infatti visto moltiplicarsi gli impegni legati alla politica (Municipio di Mendrisio e Granconsiglio), dall’altra vi è pure il legame affettivo con l’infermiere di 29 anni finito sotto inchiesta e arrestato lo scorso giugno per aver sottratto dei farmaci dall’Ospedale Beata Vergine di Mendrisio. (…)”

Caverzasio naturalmente nega ogni coinvolgimento e dichiara che, per evitare polemiche inutili, si ritira dai vertici dell’Ente Ospedaliero. Un passo indietro che non possiamo che apprezzare.

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!