Dio esiste? La Svizzera di sicuro!

Di

Suiza no existe – La Suisse n’existe pas”: questa frase ha provocatoriamente accolto i visitatori del padiglione svizzero all’esposizione universale di Siviglia nel 1992. Delamuraz interpretò questa scelta come “una testimonianza della diversità linguistica, culturale e topografica della Confederazione“.

Venticinque anni più tardi scopriamo che una simile affermazione, ovviamente inserita all’interno di un discorso più ampio, proposto da una parlamentare svizzera quale spunto di riflessione per il Primo agosto, suscita una reazione veemente e finanche verbalmente violenta. È triste da dirsi, ma basta oramai un tale esercizio retorico per scatenare gli istinti di blogger e politicanti con la bava alla bocca.

Se esiste, dove sta andando la Svizzera?

Ecco il link alla pagina sul sito della Biblioteca nazionale svizzera.

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!