“La bellezza di essere insegnanti”

Di

Oggi ho dialogato con alcuni colleghi in merito al voto sulla modifica dell’insegnamento della civica. Siamo liberi di esprimerci, di dibattere, di confutare le antitesi, di documentarci, di scrivere pubblicamente argomentando, di pubblicare testi, libri, di provocare, scavare.

E noi insegnanti di italiano abbiamo anche la possibilità (privilegio, libertà) di scegliere i testi che leggeremo in classe (ah, la letteratura…) riferendoci, ovvio, alle indicazioni date dai programmi e dal piano di studi.

Questo mi piace!
È meraviglioso.
È la bellezza del nostro mestiere.

Viva!

Daniele Dell’Agnola

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!