Gates a Trump: facci pagare di più

Pubblicità

Il magnate della Microsoft, che è anche il secondo uomo più ricco del mondo, ha bacchettato Donald Trump e la sua politica fiscale, che va a favorire soprattutto i ricchi.

Di

Il magnate della Microsoft, che è anche il secondo uomo più ricco del mondo, ha bacchettato Donald Trump e la sua politica fiscale, che va a favorire soprattutto i ricchi.

Se Gates è apprezzabile nella sua presa di posizione, e altresì vero che non sono molti i super ricchi a seguirlo in questa sua onesta e pregevole crociata.

Il plurimultimiliardario statunitense, in un’intervista alla CNN, ha infatti criticato la riforma fiscale del presidente appena approvata in parlamento.

“Non è una legislazione fiscale progressiva, ma regressiva. Consente alle persone più ricche di trarre enormi benefici rispetto alla classe media o ai poveri e quindi contrasta con la tendenza generale che vorremmo vedere, che prevede una rete di sicurezza più forte e le persone più abbienti che pagano più tasse.”

Detto da uno che sforna miliardi come una gallina ovaiola, lascia stupiti, anche se gli fa onore. È vero, d’altra parte, che Bill Gates è talmente ricco che pagare più tasse per lui può anche diventare un hobby.

Gates però ha un pregio, mette la pochezza di Trump e l’avarizia dei suoi sodali sotto la lente, partendo dal presupposto che i ricchi lo diventano perché c’è una società che glielo permette e lo fanno spesso tramite lo sfruttamento della stessa, sia come forza lavoro che come bacino di consumo.

Ridare alla società un po’ di quello che le è stato sottratto è doveroso. Le politiche fiscali di sgravi ai ricchi praticate anche da noi, non fanno che impoverire le fasce più deboli, crando insicurezza, paura e rigurgiti di populismo che sul lungo termine nuocciono a tutti.

È ora che i ricchi passino alla cassa per pagare i propri privilegi. È ora che tutti i paradisi fiscali scompaiano e così l’evasione. È ora che chi ha i milioni o i miliardi contribuisca a migliorare, come dicevamo, la società che fino a ieri ha sfruttato.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!