L’incredibile Dadùlk

Di

Fiorenzo Dadò ha qualche problema comportamentale, questo si sa. Se fosse ancora scuola ci sarebbero già quattro docenti del sostegno pedagogico che cercano di tenerlo a terra abbrancandolo per braccia e gambe mentre l’infermiera della scuola cerca di fargli un’iniezione da 2 decilitri di Ritalin.

C’è chi narra che spesso, durante le riunioni con Beltraminelli, in preda all’ira, si trasformi. Gli occhi gli si ribaltano indietro, la pelata diventa ancor più luccicante e la struttura corporea si adegua. Per non uccidere il Beltra, Dadò scappa nelle alte propaggini della Bavona saltando da un picco all’altro, e si chiude in una grà in disuso della nonna Celestina a 2700 metri.

La sua arma preferita è la lettera a tutti i fuochi, con la quale devasta intere regioni.

Con il padre, inanella spesso e volentieri delle sanguinarie battaglie contro legioni di zombie gay che fanno di tutto per inchiappettarselo. Loro non ci riescono, ma magari ce la fa la commissione parlamentare su Argo 1.

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!