Sempre gli ultimi della classe

Pubblicità

Semi-svincolo di Bellinzona: un progetto poco lungimirante con troppi interessi in gioco. L’appello a firmare il referendum.

Di

A Bellinzona si prospetta la costruzione dell’ennesima strada, un semi-svincolo autostradale che permetterà agli automobilisti di riversarsi direttamente in centro città.

Guardiamo ai fatti, da sempre il Ticino ammira con un po’ di invidia i piani viari e di mobilità d’oltre Gottardo. Quando però si tratta di fare degli investimenti a casa nostra non abbiamo mai il coraggio di andare nella direzione di un reale cambiamento.

Qualsiasi grande – media città della Svizzera tedesca o romanda ha delle strade di contornamento che portano il traffico fuori dal centro, noi nel 2018 vogliamo fare esattamente il contrario!

Fra pochi anni sarà attivo il collegamento Lugano-Bellinzona con la galleria di base del Ceneri che permetterà di spostarsi in soli 12 minuti. Mi chiedo quale sia la lungimiranza di accavallare questi progetti. Per il semi-svincolo bisognerà aspettare anni, mentre il collegamento treno combinato alla nuova stazione ferroviaria in Piazza Indipendenza sarà pronto molto prima. Perché non si vuole dare una possibilità anche in questo Cantone di fare dei passi avanti concreti in ambito di mobilità?  La risposta è semplice, ci sono troppi interessi in gioco, molti appetitosi appalti che “fan girà l’ecunumia” e naturalmente perché “ma in Tisin l’è divers”. Invece no, in Ticino non c’è nulla di diverso, manca solo la volontà da parte della nostra classe politica di voler sviluppare davvero una mobilità fatta di trasporti pubblici efficienti che possano sostituire parte dei trasporti privati. È compito di noi cittadini segnalare al nostro governo e parlamento che anche la nostra regione merita uno sviluppo all’avanguardia e che sia rispettoso del nostro territorio e dell’aria che respiriamo.

Diamoci la possibilità di cambiare e di portare il cambiamento che tanto ammiriamo altrove anche a casa nostra. Firmate il referendum contro il semi-svincolo autostradale a Bellinzona, perché si tratta di un problema che riguarda tutto il Cantone.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!