Il Ticino rifiuta No Billag

Pubblicità

Insieme al Ticino, massicciamente anche la Confederazione affossa definitivamente una delle iniziative più distruttive presentate negli ultimi decenni. Anzi, un ringraziamento nostro, come minoranza etnica e linguistica, va sicuramente a tutti quei confederati che hanno ritenuto giusto mantenere dei diritti alle minoranze, garantendo loro la loro finestra sulla realtà svizzera.

Di

E insieme al Ticino, massicciamente anche la Confederazione affossa definitivamente una delle iniziative più distruttive presentate negli ultimi decenni. Anzi, un ringraziamento nostro, come minoranza etnica e linguistica, va sicuramente a tutti quei confederati che hanno ritenuto giusto mantenere dei diritti alle minoranze, garantendo loro la loro finestra sulla realtà svizzera.

Oggi sono i ticinesi, i romandi e i grigionesi, a incassare la generosità dell’altra Svizzera, quella del röstigraben, che però non ci ha dimenticati in questo difficile momento.

Nemmeno Lugano, storica roccaforte della Lega, riesce a reggere lo tsunami del NO, con il 62% di NO; fanalino di coda tra le città, ma anche Comune più “povero”, Chiasso, che arriva solo al 58% di NO, Locarno al 63,6 %, Mendrisio in crescendo al 64,8 % mentre a Bellinzona, la capitale, la media è schiacciante e in linea con il resto della Svizzera incamerando un buon 70,1%. Un risultato senz’altro anche dovuto a una coscienza tradizionalmente più sociale dei Bellinzonesi.

Con una media di 65,5% possiamo comunque concludere lapidariamente che due ticinesi su tre non hanno ascoltato le sirene di Quadri, Bühler e dello sparuto gruppo che aveva sostenuto il Sì.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!