Ultras alla Valascia: e i “neo-nazi” di Jena?

Pubblicità

Violenze durante HCAP – Losanna e ultras neo-nazi tedeschi alla Valascia. Si è trattato di un agguato pianificato?

Di

Pizzicati di buon mattino e chiamati a rispondere  di “sommossa”: quelli definiti due mesi fa da Norman Gobbi e Decio Cavallini “codardi, vigliacchi  e malavitosi che vanno alle manifestazioni sportive solo per menare le mani”. Se sono veramente loro e se  hanno fatto ciò che hanno fatto in presenza delle famiglie in gita  domenicale (ce lo diranno gli inquirenti) bene così. Lo sport e la società civile, come recita un comunicato dello stesso HCAP “non possono e non devono cedere  all’idiozia, all’arroganza e alla violenza di un minoranza d’esaltati”: giusto, ma fra queste anime belle, c’era magari qualcuno di quel 65% di “ultras” che secondo l’Interpool si rifà a ideologie d’estrema destra? E che si manifestano senza  vergogna con slogan, e simboli vari in tutt’Europa,lasciando ampie tracce  del loro passaggio? C’erano anche alla Valascia?

Al più tardi quando è circolata la voce che una quindicina di “ultras” provenivano da Jena(ex DDR) le orecchie dei nostri 007 avrebbero dovuto appuntirsi come quelle della “lynx lynx Linnaeus”  banalmente detta lince: se poi avessero avuto l’idea di digitare il sito del FC Carl Zeiss Jena (così, tanto per vedere), sarebbero incappati in un comunicato che avrebbe potuto essere d’aiuto alle indagini, specialmente se gli agenti, contrariamente ai giornalisti frequentatori abituali degli stadi europei, non fossero stati a conoscenza della fama di certi “tifosi”, che lasciamo descrivere dall’interno, ad altri fans dello stesso Carl Zeiss Jena, quelli della sigla “HINTERTOPERSPEKTIVE” – (Prospettiva da dietro la porta): “Nello stadio ci sono elementi radicali di destra che usano la curva come  piattaforma per la loro  ottusa ideologia (plumpe Ideologie). L’ostilità nei confronti degli stranieri (Fremdenfeindlichkeit), delle donne e degli omosessuali , per loro è  norma”. 

Non abbiamo visto o sentito nulla di tutto ciò, tipico delle “curve” tedesche (e anche italiane) alla Valascia, dove però abbiamo visto in azione molti picchiatori-provocatori. Solo ticinesi e vodesi? Se consideriamo che parte del tifo del Losanna è tendenzialmente di destra, che molti ultras di Jena sono neo-nazisti dichiarati e che fra i presenti alla Valascia ci sono gruppi di ultras tendenzialmente di sinistra, l’ipotesi di un agguato-scontro pianificato fra Losanna e Jena (con qualche aggiunta “strategica”locale?) è plausibile, e merita di essere approfondita. Siamo certi che i nostri OO7 hanno già contattato da tempo i loro colleghi anti-sommossa di Jena  magari per verificare dov’erano quella domenica i “camerati” ben noti alle autorità tedesche: si facevano una birra a casa loro a o erano magari in gita “turistica” nella remota  Leventina? Non dovrebbe essere difficile saperlo. Siamo in fiduciosa attesa:  nella speranza d’aver magari persino contribuito alla causa , nel nostro piccolo di giornalisti, con un aiutino…

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!