Gaszebo – 06/12 Aprile

Gli eventi in Ticino dal 6 al 12 Aprile: musica, cultura, teatro.

Di

“Si può fare, si può fare si può prendere o lasciare. Si può fare, si può fare, puoi correre, volare” cantava Angelo Branduardi il menestrello. Lo stesso interprete della Pulce d’Acqua furfantella. Già. Ma noi, con te, vogliamo essere onesti. Non ti consiglieremmo mai alcunché che non fosse per prima cosa di nostro gradimento. Perciò, stai sereno. Se volevi sapere cosa passa il convento dei fraticelli della Svizzera italiana sei capitato a fagiuolo. Ora ve lo diciamo noi del GAS, cosa fare. E se casomai fossi tu ad avere qualche dritta… puoi comunicarcelo con un’email a gentecheaccende@gmail.com!

 

Venerdì 6 aprile 2018 “The Prisoner”

Rullo di tamburi e squilli di trombe. Per chi ne capisce quel tanto che basta di teatro, dire Peter Brook è un po’ come nominare il nome di Dio. Certo, va ovviamente ribadito che stiamo parlando di teatro e che non lo stiamo facendo invano. Perché proprio Peter Brook con il suo ultimo lavoro è di scena a Verscio alle 20.30. Un occasione unica per vedere un genio all’opera. Un lavoro che ha per protagonista un uomo che si trova seduto davanti a una prigione. No, non preoccupatevi, non si tratta di Marcello Dell’Utri e neppure di Fabrizio Corona di rientro da un permesso premio. Qui, l’unico gossip sensato è capire come Brook abbia deciso di sbarcare proprio al Teatro Dimitri. Per la serie: l’immaginazione al potere.

the prisoner

www.teatrodimitri.ch

 

Venerdì 6 aprile 2018 “Neutral Zone in concerto”

Al MonoBar di Locarno, alle 21.30, incontrerai uno sportivo, un furfante e abitanti di diversi pianeti. Cosa ci facciano dalle parti di Piazza Grande? Bella domanda. Le paperelle salvagente non c’entrano. Stanno piuttosto cercando il suono più bello. I Kraftwerk sapevano che preferibilmente lo fai su di una bicicletta. E anche David Langhard del progetto elettronico Neutral Zone, che abita a Winterthur, scolpisce suoni, produce beat e pattern attorno a sintetizzatori e bici da strada.
Lo fa da più di vent’anni. Pedala David, pedala!

www.monobar.ch

Sabato 7 aprile 2018 “Mandala”

S’intitola come i disegni fatti con la sabbia colorata, tanto cari ai monaci buddisti, lo spettacolo, la composizione visiva in programma alle 20.30 al Teatro San Materno. A coreografare questo Mandala fatto di carne, ossa e movimenti è stata nientemeno che una leggenda vivente come Carolyn Carlson per la sua fedele danzatrice Sara Orselli. Dopo il grande successo di pubblico ottenuto al Piccolo Teatro di Milano la magia della perfezione unita all’effimero farà una fugace apparizione anche ad Ascona. Assolutamente da non perdere per tutti coloro che amano il disegno fatto con i colori della danza.

www.teatrosanmaterno.ch

 

Domenica 8 aprile 2018 “Delirio a due”

Alle 18 la rassegna Home al Teatro Foce di Lugano si fa prigione. Quella in cui Ionesco infila un uomo e una donna protagonisti di una guerra intima e personale combattuta a colpi di parole. Mitragliate con le quali talvolta pretendiamo il consenso dell’altro senza prenderci però la briga d’imparare a conoscerlo. A capirlo. Così, affaticati dall’abitudine e dalla routine, presi in ostaggio dai nostri timori, lasciamo che la paura generi abilmente altri inutili conflitti volendo avere, costi quel che costi, l’ultima parola. Una produzione Concreta Teatro, una guerra di coppia perfetta per tutti coloro che amano svegliarsi con l’aroma del caffè appena fatto, convinti che quello sia l’odore del napalm.

delirio a due

www.foce.ch

Lunedì 9 aprile 2018 “Pat Martino Trio”

Per la rassegna musicale “Tra jazz e nuove musiche” promossa da Rete Due, il Jazz Cat Club alias Teatro del Gatto di Ascona solo perché in inglese Jazz Cat Club suona più figo, alle 20:30, ospita la scintillante chitarra di Pat Martino. Per tutti gli amanti del jazz e delle atmosfere un po’ così popolate da quei personaggi con quell’espressione un po’ così e che non possono fare a meno di una bella sbronza di post-bop, almeno una volta ogni tanto. E allora questo è assolutamente il vostro momento. Per la serie: cosa vuoi di più dalla vita? Un Pat Martino Trio, of course!

www.jazzcatclub.ch  

Martedì 10 aprile 2018 “Dai miti alle fiabe”

L’esperta di letteratura per ragazzi e redattrice della rivista “Il Folletto”, Letizia Bolzani, si cimenta con il mito a partire alle 19:30 sul ring della Biblioteca Cantonale di Bellinzona. Chi ha inventato Cenerentola? Non lo sapremo mai. Ma è proprio questo mistero a nutrire il fascino della fiaba. Ci sono narrazioni simili già nell’antichità e, in pratica, un po’ dappertutto. Cenerentola non è solo la fanciulla con l’abito da ballo di disneyana memoria, ma può avere anche gli occhi a mandorla o la pelle scura. Ogni fiaba si abbevera alla grande tradizione della mitologia, e si muove nello spazio e nel tempo. Perché, per un ritorno al futuro, non è per forza necessaria una Delorean.

dai miti alle fiabe copia

www.sbt.ti.ch/sbt/

Mercoledì 11 aprile 2018 “Nettles | Trickster-p”

Se ancora non li conoscete vi consiglio il battesimo del fuoco con questa loro ultima creazione. Un viaggio, un vortice al limite della vertigine che spazia dall’infanzia alla morte. Un tour che inizia oggi, dalle 19, pronti a salire sulla giostra ogni 20 minuti. Sarà come vedere scorrere, in pochi attimi, il videoclip di una vita. Ma non si tratterà del frutto di un banale montaggino fatto con un’app del tuo egofonino “intelligente”. Intelligente per modo di dire. No. Qui il viaggio è totale, globale, termonucleare. Come un’esplosione di senso dove tutto si spalma manco fosse Nutella su di una fetta di pane. Per una colazione tra sogno e realtà, memoria e riflessione, ansie bambine e immanenza da oltretomba.

www.luganoinscena.ch

Giovedì 12 aprile 2018 “Performa Festival 2018”

Dopo un primo weekend prosegue l’appuntamento con la rassegna dedicata alle arti performative creata dal coreografo e danzatore Filippo Armati detto Pippo che, proprio come Super Pippo, anche per l’edizione 2018 ha assemblato un programma ricco di proposte provenienti dalla scena ticinese e non. Una riflessione sul presente e su danza, teatro, performance, modalità virtuali, video, installazioni e ogni forma di comunicazione che la mente umana è in grado di creare. Quindi Matteo Salvini e altri perditempo astenersi, grazie. Si parte alle 18, all’Atelier Attila di Arbedo, con l’Opera Retablo.

www.performa-festival.ch

 

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!