Hinterland zurighese, rosso-verdi all’attacco

Pubblicità

Un megatrend, lo chiama il Tages Anzeiger, e l’avanzata della sinistra nell’hinterland zurighese sembra effettivamente inesorabile.

Di

Un megatrend, lo chiama il Tages Anzeiger, e l’avanzata della sinistra nell’hinterland zurighese sembra effettivamente inesorabile. Dopo i massicci risultati e le conferme di Zurigo e Winterthur, che da soli superano il mezzo milione di abitanti, ora anche gli scrutini in otto comuni limitrofi premiano le forze rosso-verdi.

L’UDC, nonostante Zurigo sia la roccaforte di Blocher, continua a perdere pesantemente terreno. Solo nel 2014 i democentristi sopravanzavano il Partito Socialista, avendo in totale 150 consiglieri comunali contro i 125 socialisti, oggi il risultato si ribalta con un 125 per l’UDC e 141 per la Sinistra. Anche i Verdi aumentano in modo significativo con + 9 seggi. Insomma, se non una valanga rosso-verde, sarebbe ingiusto affermarlo, è pur vero che i rapporti di forze cambiano notevolmente.

Inoltre, Uster, terza città dell’hinterland con 34’000 abitanti, vede con Barbara Tahlmann un altro sindaco socialista, oltre alla prima municipale Verde con Karin Fehr Thoma.

Ma soprattutto, l’Udc non solo arranca, ma perde pezzi come un galeone spagnolo all’attacco dei pirati, solo a Illnau-Effretikon, di 16’000 abitanti, il partito di Blocher perde tre municipali, scomparendo così, di fatto, dall’esecutvo.

È nei consigli comunali, però, che l’avanzata si sente maggiormente e soprattutto si sente il crollo UDC, che perde due seggi a Uster e 3 a Kloten , 2 a Adliswil, e Wädenswil. A Dübendorf, il PS tallona da vicino l’UDC come secondo partito.

Solo ieri avevamo riportato il successo rosso-verde di Ginevra (leggi qui). Insomma, socialisti e Verdi hanno decisamente da gioire di questi tempi, dove le sirene blocheriane sembrano avere più difficoltà a farsi sentire dalla popolazione, probabilmente stufa di spauracchi e paure indotte. Chissà se in Ticino il PS sarà in grado di metabolizzare questi successi e farli propri.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!