Io sto coi Curdi e basta

Pubblicità

La Francia di Macron starà coi curdi. Lo ha detto il presidente, garantendo un sostegno militare per fare tornare i civili ad Afrin.

Di

Non giriamoci intorno, Macron sta sulle palle a un bel po’ di gente. Molti l’avevano sostenuto più in chiave anti lepenista piuttosto che per convinzione.
I recenti tafferugli con i ferrovieri in seguito all’insulsa idea di privatizzare le ferrovie e di tagliare posti di lavoro sembrava il colpo di grazia, perlomeno a sinistra, per un presidente il cui unico pregio, diciamo l’unica soddisfazione che dava, era stringere la mano più forte a
Trump facendogli fare una figura da cioccolataio.
Oggi uno spiraglio di luce, o perlomeno un punto nel carnet di ballo, Macron può contarlo. Nel macello siriano, con il sultano Erdogan che sembra essere diventato il feroce Saladino, di fronte al quale un’Europa pavida e asservita s’inchina, Macron e la Francia, primo e unico Paese, mettono un freno.
Come? Tendete le orecchie: Macron ha incontrato giovedì scorso una delegazione delle Forze Democratiche Siriane (Fds), composta in parti uguali da uomini e donne, da combattenti arabi e curdi siriani. La Francia di Macron starà coi curdi. Lo ha detto il presidente, garantendo un sostegno militare per fare
tornare i civili ad Afrin. La Francia ha tra gli obiettivi di difendere la città di Manbij, che rischia di cadere in mani turche come Afrin appunto.
Non siamo così ingenui da pensare che Macron si muova per buon cuore nei confronti dei Curdi, è però vero che i combattenti dell’area, abbandonati da tutti (come sempre) vedono nella Francia e anche negli USA, un’alleato in veste anti turca. Una Turchia che sembra ormai inarrestabile, guidata dall’arroganza e dalla sicumera di Erdogan. Questo ora diventa però un
bel dilemma per quella sinistra che i Curdi li ha sempre difesi ed ora si trova ad avere come alleati nella causa gli odiati imperialisti.
Il mondo è strano e ancora di più la gente che lo popola, ed è vero che il conflitto siriano sta smuovendo cani e porci per il controllo di un’area che va ben oltre i confini siriani.
A me in fondo non frega tanto degli interessi Usa o francesi, quelli ci sarenno sempre, come quelli Russi o Turchi. A me interessa che i Curdi possano tirare il fiato.
A me interessa che una visione laica e paritaria della società possa sopravvivere e provare a creare qualcosa di buono.
Io sto coi Curdi e basta.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!