Romano e il Gesù con gli occhiali

Pubblicità

La recente Pasqua e la relativa Passione di Cristo ci hanno regalato un grazioso spunto sul quale ragionare e discutere. Quello concernente la figura del Gesù, impersonata quest’anno da Marco Romano.

Di

La recente Pasqua e la relativa Passione di Cristo ci hanno regalato un grazioso spunto sul quale ragionare e discutere. Quello concernente la figura del Gesù, impersonata quest’anno da Marco Romano.

Rimane il dubbio sul buon gusto di far fare la parte di un giudeo a uno che si chiama Romano, visto che sono stati proprio i romani a fare le scarpe a Gesù, e in seconda battuta sull’opportunità che questo personaggio sia un Consigliere Nazionale e candidato a sindaco per la città di Mendrisio.

Comprendo la passione (ah ah!) che hanno le genti del Mendrisiotto sia per i loro pregiati e suggestivi trasparenti, sia per la processione del Giovedì Santo. Io ho anche un amico che è più a sinistra di Pino Sergi ma che quest’anno andava in giro vestito da hippy come figurante alla festa cattolica più popolare dopo il Natale.

Qui la questione, come tutti hanno capito, non è nemmeno se Romano dovesse esserci o no. Non siamo ingenui, se Romano ha avuto quest’opportunità, si è giocato bene le sue carte, fa parte del gioco. Non c’è nessuna legge che impedisca a candidati sindaci simpatici come un cetriolo nel naso di fare la parte di Gesù.

Siamo onesti con noi stessi e diciamoci che al posto di Romano avremmo fatto altrettanto. Lo avrebbe fatto sicuramente anche Massimiliano Robbiani, che ha tirato in piedi questo polverone, utilissimo, come al solito, per risolvere i problemi del Mendrisiotto. Ah, se mi avvisate quando Robbiani farà un’interpellanza, un’interrogazione o una polemica utile a migliorare sensibilmente la vita dei momò, giuro che ci faccio un articolo.

Detto questo, il circo intorno a questa storia, sia con le frigne di Romano sia con le dichiarazioni del presidente delle processioni Giuseppe Poma è un po’ patetico. Concludo precisando che il comitato organizzativo non fa alcuna distinzione né di religione né di schieramento politico per la scelta dei candidati. E casualmente quest’anno c’è Marco Romano candidato a sindaco per la città. Guarda te quando si dice le coincidenze. No, ma io gli credo. Anzi, sono sicuro, visto che il comitato non fa nemmeno distinzione di religione, che se Romano fosse stato musulmano non sarebbe cambiato un cippolippo.

Però, signor Poma, facciamo una cosa, per non fare sparlare le malelingue, compia un atto di buona volontà, un atto di fede e l’anno prossimo regali la parte di Gesù a Robbiani. Però prima fategli togliere gli occhiali, che Gesù con gli occhiali proprio non si può vedere.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!