Ticinese nella Ferrari con Lapo

Pubblicità

Una luganese in auto con Lapo Elkann: sarebbe una notizia? Siamo davvero così provinciali?

Di

No, ma chissenefrega. Di più, ma chi se ne strafreghissimmentefrega. Una luganese in auto con Lapo Elkann. Cioè, è una notizia? Citiamo da TIO:

“Gala Kalchbrenner, la giovane direttice vendite della Cortesi Gallery Londra avvistata negli scorsi giorni nella fiammante Ferrari GTC4 Azzurra guidata da Lapo Elkann, fuori dal Four Seasons di Milano”

La Gala è di Lugano. Ed era in macchina con quel diversamente abile cerebralmente di Lapo Elkann. A parte che sono affari loro, ma cos’è, noi ticinesi viviamo di luce riflessa se un erede degli Agnelli concupisce una delle nostre femmine? Riflettiamoci. Siamo davvero così provinciali? Per me Gala può fare quello che vuole, andare in ferrari con Lapo o in carretto con Yor Milano, ma quando leggo ‘ste notizie mi viene un mezzo balordone, e non mi capacito dell’interesse che possa suscitare una roba del genere.

Bella forza direte, ne state parlando anche voi. Vero, ma vi giuro che è un articoletto di colore scritto per esasperazione. Questo articolo è dedicato a tutti quelli a cui, quando vedono il gossip nostrano, tipo le esternazioni del nobile Nicola Schulz Bizzozero Crivelli che difende il suo amico stilista Philipp Plein, viene voglia di essere una malattia invalidante e di poter entrare nei corpi altrui. Questo articolo è per quelli che quando vedono la Belén che compra casa in Ticino strizzano appena gli occhi e continuano a bere il caffé sereni. Quelli che quando arriva il vip di turno in Ticino non si sentono in dovere di corrergli dietro come un cocker impazzito.

Ecco, a tutti questi dedico questo pezzo, al popolo dei chi se ne strafreghissimmentefrega!

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!