Foa e la cattiva Europa

Pubblicità

L’amministratore delegato del Corriere si lancia a capofitto in un panegirico complottista su una dichirazione di un commissario europeo poi rettificata

Di

La tesa situazione politica italiana ha visto una feroce polemica, a seguito di presunte dichiarazioni di un commissario europeo, Gunther Oettinger, sgonfiarsi in poche ore. Il giornalista a cui Oettinger aveva rilasciato l’intervista, Berndt Thomas Riegert, ha rettificato e si è scusato per aver travisato quanto detto in un’intervista per il gusto di fare un titolo forte. La frase incriminata?

“I mercati insegneranno agli italiani a votare nella maniera giusta”

Frase poi rettificata nel testo integrale con, peraltro, le scuse sia di Oettinger che di Riegert.

Il nostro allevatore di bufale Marcello Foa non ha potuto resistere alla tentazione trumpiana e antieuropeista riprendendo immediatamente in un editoriale del CdT (versione online), le scandalose parole del rappresentante della casta europea per imbastirci l’ennesima teoria complottista sulla cattiva Europa che sopprime la democrazia. Il direttore Fabio Pontiggia ha almeno avuto il buon senso, per quanto sia inusuale snobbare così il proprio superiore gerarchico in azienda, di non riprendere lo spericolato commento nella odierna versione cartacea del quotidiano; farebbe però bene a intervenire sul sito per proporre due righe di precisazione.

Pretendere che Foa porga le sue scuse ai lettori, cosa che avrebbe dovuto fare da tempo, vista la catena di bufale che ha inanellato negli ultimi anni, è puro delirio. Persone come Foa 90 90sono talmente piene di se stesse che a volte colano fuori, creando poi, appunto, disagio in chi legge.

Capiamo anche la necessità di Pontiggia di passare all’acqua bassa, ma forse due righe di precisazione e di scusa sarebbero state apprezzate.

 

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!