Quadri e le porcherie degli altri

Pubblicità

Il problema per Quadri, è sì l’ossessione, ma anche un meccanismo più subdolo: se tu pensi plausibile una porcheria del genere da parte di chi ritieni un avversario, è semplicemente perché tu ti riterresti in grado di farlo.

Di

Ci vuole proprio poco a far partire Quadri, come un toro andaluso, quando ravvisa anche un solo minimo appiglio in cui possa aggredire chi, secondo lui, apparterrebbe a una specie di komplotto ro$$o, radical chic, buonista e chi più ne ha più ne metta.

Lo scivolone del Consigliere Nazionale leghista e municipale ci starebbe da parte di cretinetti qualsiasi, di quelli che non verificano mai le notizie e si bevono qualsiasi tavanata confermi, in qualche modo, il loro pregiudizio, lascia molto perplessi, invece, da un politico del suo calibro.

Di che parliamo? Di un’uscita di sabato dell’efebico consigliere nazionale. Lo fa, in seguito a una foto (vedi allegato) dove la Regione Ticino sembrerebbe approfittare della caduta dei colleghi del GdP, offrendo abbonamenti gratis agli abbonati orfani del giornale della Curia.

quadri regione

A un esame anche non molto attento, si capisce che è uno scherzo, il foglio scritto a mano e appiccicato sopra è talmente ridicolo che anche il fantomatico cretinetti di cui sopra ci arriverebbe. Ma oltretutto, la cosa è stata smentita al Quotidiano ( del 18 maggio, minuto 13,40, vedi qui ), dal direttor Caratti, che si è immediatamente distanziato da un iniziativa che sarebbe idiota e suicidale per qualsiasi giornale.

Il problema per Quadri, è sì l’ossessione, ma anche un meccanismo più subdolo: se tu pensi plausibile una porcheria del genere da parte di chi ritieni un avversario, è semplicemente perché tu ti riterresti in grado di farlo. Una qualsiasi altra persona avrebbe subito pensato che una cosa del genere non era possibile, perché Caratti magari può non piacerti, ma rimane decisamente un galantuomo, come anche Pontiggia.

Un minimo di deontologia, per questi due direttori, è ancora un valore, per Quadri e la sua porcheria verdognola della domenica è invece evidentemente un optional.

 

 

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!