Quadri, il pirata dei due laghi

Siamo certi che per la sottile mente del nostro nuovo Tell l’arte dovrebbe essere tripudio di eleganza e raffinatezza, mica un’accozzaglia plasticosa buttata là in mezzo a una piazza. Ma chi è codesto Oppy che osa insudiciare la bella Locarno con l’idea di poi regalare ai bimbi un pezzo di storia della città di Locarno? Questi mocciosi non hanno i genitori? I salvagenti non li vendono più?

Di

Dovremmo essere tutti indignati davanti a tanta insensibilità! Orde di fenicotteri in Piazza Grande a simboleggiare l’apertura della Svizzera ai profughi! Ma scherziamo? Con tutti i laghi, i fiumi e i corsi d’acqua che abbiamo rischiamo di essere invasi da gentaglia che arriva con il set balneare da immigrazione. L’è mia pusibil!

Non ci rendiamo conto che tra un po’ dovremo mettere le inferriate alle finestre? Finirà che pure la fatina dei dentini dovrà suonare il campanello, dire la parola d’ordine e mostrare il tesserino valido di operatrice dentale prima di poter fare il suo lavoro in casa nostra! Sperando che pure lei non giunga da oltre ramina, perché “prima sempre i nostri”!

Pare che Lorenzo Quadri sia rimasto solo nella sua battaglia contro quest’opera d’arte, che a detta sua si ergeva a promotrice dell’ospitalità delle nostre terre, ma per fortuna è stata “sciacallata” per come meritava.

Si stringe il cuore a immaginarlo là tutto solo nel Ceresio con il vento tra i capelli mentre stringe il suo fenicottero a bordo del suo pedalò e osserva l’orizzonte con il cannocchiale.

Si vocifera perfino che di notte sorvoli le zone di confine sul suo unicorno di gomma, gonfiato a elio, e brandisca il suo Flamingo come una sciabola per proteggere il Ticino dai forestieri che intendono insinuarsi come aspidi nelle sabbie del deserto.

Siamo certi che per la sottile mente del nostro nuovo Tell l’arte dovrebbe essere tripudio di eleganza e raffinatezza, mica un’accozzaglia plasticosa buttata là in mezzo a una piazza. Ma chi è codesto Oppy che osa insudiciare la bella Locarno con l’idea di poi regalare ai bimbi un pezzo di storia della città di Locarno? Questi mocciosi non hanno i genitori? I salvagenti non li vendono più?

#JesuisQuadri, mi accingo a noleggiare pedalò e, salvagente con motivi fruttati alla mano, vado a lanciare gli ortaggi marci ai profughi che ora grazie a De Bernardo arriveranno via acqua a depredare il nostro bel Ticino.

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!