Quadri, smettila di fare il paranoico!

È brutta e ossessiva la vita di Lorenzo Quadri che, per ogni atto di vandalismo, dai fenicotteri in Piazza Grande alla cassetta del Mattino finita nel riale, se la prende con la Sinistra.

Di

È brutta e ossessiva la vita di Lorenzo Quadri che, per ogni atto di vandalismo, dai fenicotteri in Piazza Grande alla cassetta del Mattino finita nel riale, se la prende con la Sinistra.

Che non scorra buon sangue è ovvio, da lì a incolpare i compagni anche del riscaldamento climatico ce ne passa. L’ennesima boutade a vanvera, dubitiamo infatti che Quadri abbia la men che minima prova al riguardo, è in merito a una cassetta verde del Mattino della Domenica finita in un riale.

Che i vandali esistono lo sanno anche i paracarri e più che di sinistra li definiremmo imbecilli tout court. Oggi è la cassetta del mattino, ieri i fenicotteri, l’altro ieri un lampione fulminato o le lumacone di plastica sul lungolago di Lugano gettate in acqua (leggi qui).

Ma Quadri, da buon livoroso cronico si mette a fare la lagna accusando, come suo solito, presunte frange vandaliche organizzate collegabili alla sinistra, che se esistessero probabilmente intraprenderebbero vandalismi un po’ più eclatanti che buttare una cassettina verde in un riale.

Cose profondamente simboliche e tradizionali, come ad esempio sprayare sul palazzo in Via Monte Boglia slogan da guerriglia: “i Quadri son tutti ladri” oppure “ Boris Bignasca ti attende una burrasca” o ancora: “In Via Monte Boglia si inciucia e si imbroglia”. (A scanso di equivoci la redazione non condivide assolutamente gli slogan sopracitati che vengono usati solamente come esempio per corroborare la propria tesi).

Lorenzo si dice fiero di mandare “fuori dai gangheri” certa gente. A noi però sembra che fuori dai gangheri ci viva lui costantemente, al punto che ritornare dentro i gangheri (tra l’altro, che sono i gangheri?) è ormai un miraggio

Insomma, Lorenzo, rilassati, vai da un bravo dottore e parlaci, ci sono ottimi professionisti che possono aiutarti a relegare la tua ossessione in un angolo del subconscio. Dacci retta, vivresti molto meglio.

Schermata 2018-05-02 alle 10.00.49

 

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!