Azzurro tenue di Russia

Di

Sono da poco cominciati i Mondiali di calcio più belli di sempre, i più esaltanti della storia, i Mondiali più Mondiali del mondo e la Nazionale rossocrociata può centrare la finale! La Svizzera può veramente diventare campione del mondo!! … e l’Italia no.

Su dai, non nascondiamoci dietro la bandierina del corner: siamo ticinesi.

È un sentimento radicato nel DNA, è una realtà che supera i campanilismi locali, è il filo rosso che smaterializza le barriere fisiche(valli e città, villaggi e metropoli) e quelle ideologiche, non c’è UDC, PS, LEGA o VERDI che tengano, siamo ticinesi… ah già, non ci penso mai ma c’è ancora anche il PPD; è l’impulso irrefrenabile che ci unisce in un unico vero popolo solidale: è la Nazionale! … già ma la Nazionale azzurra.

Eh sì, perché, diciamo la verità, noi preferiamo l’hochey su ghiaccio al calcio, mica impazziamo se la Svizzera del pallone non si qualifica agli Europei o perde contro San Marino, e poi la Nazionale svizzera di hockey è VICECAMPIONEDELMONDO mica palloni gonfiati; dischi duri!

Ma la Nazionale azzurra è un’altra cosa, noi ticinesi ci uniamo attorno agli azzurri, ci compattiamo e ci esaltiamo come matti, perché non ci sono altre soddisfazioni goduriose per un animo rossoblù che dopo aver gufato tutta la partita vede perdere l’Italia contro chicchessia al 93°.

Strano però: tifiamo Valentino Rossi e la Ferrari, ci sta più simpatica la Goggia della Gut, non possiamo fare a meno della burrata, delle alici 3 nani o della salama da sugo ferrarese e durante tutto l’anno ci accapigliamo di più per Inter Milan Fiorentina e Juve che per granata o bianconeri.

Strano? Strano un corno! Siamo ticinesi, è la natura del nostro io interiore, non è mica un male, non fa male, anzi quest’anno è stato divertentissimo sentirsi tutti vichinghi, fieri eroi guerrieri svedesi che anche senza il divino Ibra … ha ha ha.

Per essere politicamente corretti dovremmo ammettere che un mondiale di calcio senza l’Italia è una competizione monca, sghemba come direbbe Ceroni, ma perché? E l’Olanda allora? E quando è stata esclusa l’Inghilterra cosa avremmo dovuto pensare? L’Inghilterra sì che dovrebbe essere ammessa di diritto come nazione madre del calcio moderno, mica l’Italia, dai, siamo seri. Ma il ticinese che non può gufare gli azzurri si lamenterà, secondo voi? Ma noo, per niente, il ticinese ha già dato il meglio di sé e i risultati sono tangibili, basta guardare il cielo sopra Vladivostok sopra Mosca o San Pietroburgo, è un azzurrino pastello tenue tenue di Russia.

Eppure di indigeni che da Chiasso ad Airolo si lamentano per la mancanza dei balotelliani calciatori se ne trovano, e non bisogna stupirsi, sono quelli che tengono due piedi in una scarpa, come i ministri degli Esteri, i rigommati per intenderci.

Ma tranquilli questo Mondiale sarà davvero spaziale, sarà il Mondiale di calcio più bello di sempre, il più esaltante della storia, il Mondiale più Mondiale del mondo e la Nazionale rossocrociata può centrare la finale … e l’Italia no.

HOP SUISSE!

Coia

 

 

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!