Antiracup, i bei calci al razzismo

Pubblicità

Di

Per la seconda volta GAS ha partecipato all’AntiraCup Ticino, torneo di calcio amatoriale a sfondo antirazzista svoltosi sabato a Lumino. Chi c’era alla giornata ha potuto toccare con mano, sentire sulla propria pelle quel sentimento antirazzista che impregnava il campo Vomero di Lumino. Etnie, lingue, colori e sguardi diversi tra loro si intrecciavano e si univano nell’unica grande passione del calcio. Eritrei, ticinesi, afghani, svizzeri tedeschi, italiani, tutti a correr dietro ad un pallone divertendosi insieme. GAS, che dalla sua nascita lotta contro ogni tipo di razzismo, latente o manifesto che sia, non poteva mancare l’appuntamento. La Dinamo Gas è quindi scesa per la seconda volta in campo per abbracciare i valori dell’Antiracup.

Anche quest’anno l’avventura gassosa si è chiusa al girone preliminare, con una vittoria, due pareggi e una sconfitta, ma portando a casa il ricordo di una giornata speciale, all’insegna della fratellanza e del rispetto.

Un enorme GRAZIE va agli organizzatori dell’Associazione Un Calcio al Razzismo (UCAR) e a tutti coloro che, intervenendo alla giornata da giocatori o spettatori, hanno reso speciale questa bella giornata.

Gas continuerà dalle sue pagine virtuali a prendere a calci il razzismo in ogni sua forma, e la sua Dinamo si preparerà all’edizione 2019.

 

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!