È solo rabbia

Pubblicità

Una sola risposta c’è, e non è mettere dei fiori nei cannoni. La risposta è uno schiaffo al bullo di turno, che la prossima volta ci pensi due volte. La risposta è nella reazione, soprattutto in questi momenti. Nell’occupare territori vergini d’idiozia congenita conclamata. Siateci, siamoci, arrabbiati, decisi, e se dobbiamo prenderle, beh, almeno qualcuna l’abbiamo data.

Di

Assassini! Ministro della malavita, sui morti in mare parla di ‘bugie e insulti’, ma con quale coraggio? Confessi piuttosto: quanto piacere le dà la morte inflitta dalla guardia costiera libica, sua (mi fa ribrezzo dire ‘nostra’) alleata strategica? Lei che sottolinea continuamente di essere padre, ‘da papà quanta eccitazione prova a vedere morire bimbi innocenti in mare? Ministro della mala vita, l’odio che ha seminato la travolgerà”.

Queste parole avrei potuto dirle io a Salvini, e sotto quest’ articolo di sicuro arriveranno i fedeli scherani, visto che abbiamo un certo seguito anche nella zona insubrica, a difendere il ministro dell’Interno.

Lo scontro, come vuole lui, si acutizza, si estremizza. Salvini ci vive di queste cose. Queste parole di sicuro potevano dirle e pensarle anche molti dei nostri lettori, ma non sono nostre, sono di Roberto Saviano, l’unico, oggettivamente, che riesce a rispondere per le rime al ministro e ai suoi tirapiedi.

Perché è vero che il conflitto si estremizza, ma il tacere che consigliano alcuni, da queste forze è visto inevitabilmente come sottomissione. Chi ragiona con la forza solo questa capisce. È purtroppo una realtà, e che piaccia o non piaccia non ha tema di smentita. Se ignorassimo i Salvini e la gente come lui, nell’arco di pochi mesi, saremmo zitti, muti e tremanti ad aspettare che ci suonino al campanello per portarci da qualche parte per accertamenti, perché questo, e solo questo, è il modo di esistere degli eredi di quel Benito, che seppur sepolto, aleggia ancora con la sua ombra sull’Italia e sul Ticino.

Si diverte Saviano? No, ci divertiamo noi? No, vorremmo tanto vivere sereni sparapanzati su una bella sdraietta nel prato e poter discutere con chi non la pensa come noi trovando soluzioni. Ma ormai è impossibile, alla grettezza e alla violenza non si può rispondere regalando fiori. Perciò ben venga Saviano, che magari non è perfetto, ma perlomeno non le manda a dire.

Vedere i bambini che galleggiano fa rabbia e la fa ancora di più quando vedi certe iene che negano, dileggiano, sghignazzano con le fauci bavose spalancate. Continue polemiche, rinfocolate ad arte, fabbricate sul nulla, continui attacchi per delegittimare chi ci mette l’anima, in quel mare, per salvare delle vite.

Una sola risposta c’è, e non è mettere dei fiori nei cannoni.

La risposta è uno schiaffo al bullo di turno, che la prossima volta ci pensi due volte. La risposta è nella reazione, soprattutto in questi momenti. Nell’occupare territori vergini d’idiozia congenita conclamata. Siateci, siamoci, arrabbiati, decisi, e se dobbiamo prenderle, beh, almeno qualcuna l’abbiamo data.

Non l’abbiamo scelto noi e non lo vorremmo, ma non possiamo nasconderci dietro a un dito, ne va non solo della democrazia, ma anche e soprattutto della nostra dignità.

 

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!