Godi Bühler, 40 posti saltano alla RSI

Pubblicità

La RSI cercherà, come dice Canetta, di ridurre al minimo il danno con prepensionamenti e altri escamotages, ma quei 40 posti scompaiono, in un mercato del lavoro, dove vale il “prima i nostri” solo per i fessi, mentre Alberto Siccardi alla Medacta si fa ricco con l’80% di frontalieri.

Di

Ho usato Bühler come bersaglio del titolo perché il virgulto UDC era tra i maggiori promotori dell’iniziativa No Billag, una delle iniziative più fallimentari portate avanti negli ultimi decenni e che, ricordiamo, ha rifilato un sonoro ceffone a lui e ai suoi amici.

Bühler era tra l’altro uno dei peggiori detrattori, usando argomentazioni pretestuose, al limite della disonestà intellettuale.

Oggi la RSI, toccata dalle misure di risparmio, misure che erano già in corso prima della votazione, fa saltare 40 posti di lavoro, 250 in tutta la Svizzera.

Ecco, ora Bühler, Quadri e compagnia saranno evidentemente contenti, si risparmia e si lasciano le persone a casa, ma tanto chissenefrega, tutti fuchi di sinistra, parassiti, che imparino anche loro cosa vuol dire tirare la cinghia.

100 milioni di risparmi! Figo, di cui 10 alla RSI. Quei 10 milioni finiranno nelle nostre tasche? No, manco per il cappero. 10 milioni in meno di stipendi, di soldi che comunque mantenevano in circolo l’economia. E a nostro carico i disoccupati. Persone che rimarranno a piedi con le loro ansie e le loro angosce, e quattro cialtroni, quelli che sbraitavano dietro al piccolo Alain e alla sua cricca di monelli, che godono come ricci perché sono talmente tristi da godere delle disgrazie altrui.

Bravo Bühler, oggi vinci. 40 posti sono spariti, speriamo che per te sia una bella estate, tu che hai il posto assicurato nel ricovero per anziani gestito dal tuo amico Marco Chiesa.

Ovvio che la RSI cercherà, come dice Canetta, di ridurre al minimo il danno con prepensionamenti e altri escamotages, ma quei 40 posti scompaiono, in un mercato del lavoro, dove vale il “prima i nostri” solo per i fessi, mentre Alberto Siccardi alla Medacta si fa ricco con l’80% di frontalieri.

 

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!