Marcello Foa presidente Rai, cominciate a piangere

I fili si tirano, le tessere entrano nel mosaico, gli orientamenti e la strada che percorre il governo italiano, tra razzisti e sovranisti è segnata. L’internazionale della destra sovranista, piazza le sue tessere nei posti chiave per rivoltare l’Europa come un calzino dando duri colpi alla democrazia.

Di

Quando si pensa di avere raggiunto il peggio, il peggio ti azzanna alla nuca come una tigre del Bengala. A riprova dell’insulsa pochezza e dello schieramento di questo governo italiano, a riprova degli inciuci che avevamo denunciato e che aveva denunciato l’Espresso (leggi qui), Marcello Foa, uomo di regime, amico di Salvini, bufalaro e blogghista complottista(leggi qui), diventa presidente della RAI.

Pensavamo che il governo Berlusconi avesse toccato il fondo del barile. Ci sbagliavamo, e oggi ci rendiamo conto quasi di rimpiangerlo il buon vecchio Berlusca. Il nuovo governo italiano di Salvini e di Maio, dopo una serie di valzer sulle nomine, ha scelto Fabrizio Salini come amministratore delegato e Marcello Foa come presidente del consiglio di amministrazione.

Ma chi sono Salini e Foa? Salini, manager di Fox News di Rupert Murdoch, gruppo televisivo USA che ha giocato un grande ruolo nella campagna Trump. Fox News è di orientamento repubblicano e liberista ha posizioni negazioniste in merito al riscaldamento climatico e un orientamento razzista e sessista. Insomma, il top del Salvini-pensiero.

Foa, vicino alla Lega e al pensiero sovranista, ha recentemente incontrato l’ex direttore del sito di estrema destra Breitbart e spin doctor del presidente Trump, Steve Bannon. Noto per le teorie del complotto nel suo blog, è stato ripreso più volte dal nostro sito per bufale per cui si era scusato persino il direttore del Corriere del Ticino Fabio Pontiggia.

Insomma, i fili si tirano, le tessere entrano nel mosaico, gli orientamenti e la strada che percorre il governo italiano, tra razzisti e sovranisti è segnata. L’internazionale della destra sovranista, piazza le sue tessere nei posti chiave per rivoltare l’Europa come un calzino dando duri colpi alla democrazia.

 

Ti potrebbero interessare: