Il sessismo strisciante delle donne delle pulizie

Di

Ci sono indizi tangibili del sessismo nella nostra società, lo scorgiamo spesso nelle dichiarazioni di alcuni politici, nelle pubblicità, nelle trasmissioni televisive, nella battute da bar.

Poi ci sono più insidiosi segnali, che ci lasciano impalati e rigidi come carote in un campo pieno di conigli. Per esempio. Ci sono categorie di donne, che malgrado loro, sono erotizzate dalla società.

La più disgraziata è l’infermiera. Da cosa si capisce? Fate semplicemente una ricerca su Google “infermiera”. Se un alieno scendesse sulla Terra, faticherebbe a capire se l’infermiera è una persona che cura i malati o un’intrattenitrice sessuale. Sulle decine di immagini che aprono la schermata di ricerca, almeno l’80% sono di infermiere da porno, con calze bianche, guêpière, zinne di fuori e pose ammiccanti. La professione diventa una questione non secondaria, ma terziaria o quaternaria.

infermiere

Solo l’infermiera? Nooo! Provate con cameriera. Peggio ancora, cambia solo la dominante di colore che passa dal bianco al nero. Si salvano le segretarie? Col piffero, anche se l’aspetto professionale è un po’ più presente, naturalmente tutte bellissime ragazze al telefono o dietro una scrivania, la segretaria competente e discreta ma un po’ anonima non esiste, d’altronde che status symbol sarebbe per il manager rampante?

Schermata 2018-07-26 alle 14.31.51 segretarie

Quella che lascia basiti è la donna delle pulizie. Anche un lavoro così umile e ingrato è spunto per mostrare cosce, gambe e tette. Le schermate dedicate alle coraggiose e stoiche donne che puliscono le nostre porcherie non regalano rispetto nemmeno a loro. Le poverine, tra un canovaccio e un secchio, devono comunque erotizzare il maschio, chinandosi in pose sconce o pulendo scaffali piegate ad angolazioni impossibili come archi compound.

donna pulizie

Ecco, se il web è lo specchio della società, forse chi dice che la strada per la parità è ancora lunga non ha tutti i torti. Ah…poi mi sono fermato, avevo il terrore di vedere cosa usciva alla voce “pompiera”.

No, non è vero. Mentre lo scrivevo non ho resistito alla curiosità. Uguale, anzi peggio. Chissà se qualcuna si salva, ma dubito.

 

Ti potrebbero interessare: