Gaszebo – Gli eventi in Ticino dal 28 Settembre al 6 Ottobre

Pubblicità

Di

“Ha il cilindro per cappello, due diamanti per gemelli, un bastone di cristallo, la gardenia nell’occhiello e sul candido gilet, un papillon, un papillon di seta blu.” Ecco. Se un po’ vi riconoscete nell’uomo in frack di Domenico Modugno e vi sentite così anche a dispetto dell’abito che state indossando, abbiate fiducia perché nei primi giorni di ottobre non mancheranno le occasioni per sfoggiare la vostra innata eleganza. Sette appuntamenti sette che fanno assolutamente al caso vostro. Senza dover vagare spersi per la città, oltre la mezzanotte, ma sicuri di andare dritti dritti al punto. GASzebo è qui per farvi da GPS. E allora via tranquilli con le nostre illuminati tracce d’agenda. E se casomai vi venisse voglia di scrivere per segnalarci ciò che più vi garba fatelo con un’email a gentecheaccende@gmail.com!

Venerdì 28 settembre 2018 “Matite del Teatro Pan”

S’inaugura con il primo spettacolo ispirato al racconto “Matite” di Yashar Kemal la rassegna Maxiteatro. Quanti di voi hanno provato vergogna almeno una volta nella vita? Forza, non siate timidi. Ecco. La vergogna non è altro che quel sentimento generato dalla paura di non appartenenza a nulla. Che ci fa sentire soli e inadeguati rispetto alle prove della vita. Così,Matite”, vuole semplicemente svelare i meccanismi che ci impediscono di essere veramente noi stessi fino in fondo, senza condizionamenti da ciò che ci circonda, liberi, spingendoci a non avere paura, ma coraggio, tanto tanto tanto coraggio! Al Teatro dell’Oratorio parrocchiale della Salita alla Motta di Bellinzona, alle 20.30.

www.minimusica.ch

Sabato 29 settembre 2018 “La Tana”

Alle 18 al Teatro Dimitri di Verscio Laura Belli e Lorenzo Torracchi diventano due grotteschi personaggi, due esseri umani che, come topi, vivono nella loro tana: ballano, mangiano, giocano, dormono e guardano Peppa Pig. Ma il “fuori” è lì, sempre presente, dalla finestra ne arrivano gli echi: una festa di paese, piovono rane, si instaura una dittatura, qualcuno si sposa, un bambino cade dalla bicicletta, il parlamento salta in aria. Il fuori bussa, domanda, ma loro non sanno o non vogliono rispondere. Una bella metafora del presente e della vita più in generale, perché come diceva Erich Fromm: “morire è tremendo, ma l’idea di morire senza aver vissuto è insopportabile”.

www.compagniaziba.com

Domenica 30 settembre 2018 “Margarete allo Spazio 1929”

Le vacanze, le attività ricreative sponsorizzate dall’azienda, le passeggiate nei boschi. A volte semplici paesaggi. Sono queste le immagini filmate che fanno parte di un set di 64 bobine di pellicola da 8 mm che Janek Turkowski ha trovato in un mercatino delle pulci della Germania settentrionale. Immagini video dalle quali Turkowski è partito per costruire la storia di Margarete Ruhbe, una donna come tante della Germania dell’Est. E fantastico è vedere com’erano gli abiti, le auto, gli edifici negli anni ‘60 del secolo scorso quando le due Germanie erano ancora divise. Un ritratto di vita vissuta nel mondo perduto del blocco orientale. Alle 11 con aperitivo e brunch offerto.

www.spazio1929.ch

Lunedì 1 ottobre 2018 “Dentro la musica con il Trio des Alpes”

Perché ci piace la musica? Come fa ad agire in noi in modo tanto profondo? Come arriva un compositore a “pensare”, a progettare la sua musica? Quali sono i tratti distintivi di un’epoca, di uno stile, di un’opera, di un’interpretazione come quella del periodo barocco? Come si fa a riconoscerne e apprezzarne le differenze e le particolarità? A queste e ad altre domande prova a rispondere il ciclo d’incontri intitolato “Dentro la musica”. Gli appuntamenti, informali e accompagnati da un rinfresco, sono condotti dal direttore artistico di Musica nel Mendrisiotto, Claude Hauri, che ci porta alla scoperta del magico mondo della musica. A partire dalle 13.40 sarà possibile accedere alla Sala Musica nel Mendrisiotto presso il Museo d’arte di Mendrisio dove verranno offerti caffè e biscotti.

www.musicanelmendrisiotto.com

Martedì 2 ottobre 2018 “Quasi niente”

Gli attori Daria Deflorian e Antonio Tagliarini presentano il loro nuovo progetto, liberamente ispirato a “Il deserto rosso”, lo straordinario film del 1964 di Michelangelo Antonioni. Giuliana, moglie e madre, attraversa il deserto – rosso – della sua vita senza che nessuno possa realmente toccarla, senza toccare a sua volta nessuno. Nemmeno l’incontro con Corrado, amico del marito, per tanti versi simile a lei, riesce a cambiare le cose. “Quasi niente” è un lavoro non solo sul disagio, la fragilità, le crepe, ma anche sulla fanciullezza di una donna che il mondo non sembra più interessato ad ascoltare. Alle 20.30 in scena al LAC nell’ambito del FIT e poi alle 22.15, dopo lo spettacolo, si potranno incontrare Daria Deflorian e Antonio Tagliarini per dialogare con loro.

www.luganolac.ch

Mercoledì 3 ottobre 2018 “Mercalibro a Bellinzona”

Ogni primo mercoledì del mese, dalle 11.00 alle 18.00, Piazza Giuseppe Buffi (ex Piazza Magoria) si anima con il suo ormai tradizionale mercato del libro usato. A prezzi accessibili e quindi davvero per ogni portafogli potrete trovare libri usati e di seconda mano, fumetti, riviste, stampe, figurine, vecchi dischi in vinile, CD, cartoline e chi più ne ha più ne metta. La filosofia del mercatino bellinzonese è semplice semplice. Dare una seconda vita, una nuova chance ai libri. In un processo di riciclaggio che senza nessun consumo di energia né inquinamento delle acque offre a tutte queste pubblicazioni destinate al macero la magia di un nuova rinnovata attenzione per il bagaglio di storie in esse contenute.

www.ondemedia.com

Giovedì 4 ottobre 2018 “The Origins. Il suono del corpo”

Signore e signori udite, udite! Piazza Luini, la piazza del LAC e la sua Hall, sono il teatro di una particolarissima performance che – se lo vorrete – vi vedrà protagonisti in prima persona. Una speciale piattaforma costituita da circuiti elettrici, a contatto con i vostri corpi, produrrà dei suoni dando la possibilità a tutti d’indagare il rapporto suono-corpo-spazio uomo-macchina-oggetto. Partecipate alla composizione di un’unica e personale sinfonia! Azionato grazie alla connessione fisica tra i partecipanti in una sorta di “catena umana”, il circuito genera differenti combinazioni di suoni e di flussi sonori. La musica interpretata come una curiosa esperienza collettiva. Dalle 11.00 alle 18.00 fino a domenica 14 ottobre. Provare… per udire!

www.luganolac.ch

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!