Kat che da uomo rinasce donna

Di

Una persona sta intraprendendo il percorso per un cambio di sesso. All’esterno appare un uomo, ma l’anima femminile è talmente prorompente da voler uscire. Vista in un’ottica priva di pregiudizi è una metamorfosi speciale, come quella di un bruco che diventa farfalla. Un momento di transizione per far uscire, invece delle ali multicolori da lepidottero, un’anima costretta a nascondersi per anni.

Abbiamo sentito la storia di Kat in un articolo di Ticinolibero. Abbiamo saputo che, entrato da una parrucchiera per farsi fare un taglio femminile, si è visto rifiutare il servizio (noi ci occupiamo solo di donne, si è sentito dire.) ed è stata fermamente invitato ad andarsene. Noi siamo riusciti a contattare Kat, che gentilmente ha deciso di raccontarci qualcosa di più di se stesso.

Kat, hai di fronte un percorso che dietro di sé ha probabilmente momenti dolorosi. Cambiare è una fuga o un modo di crescere?

Direi entrambi, una fuga dai momenti stressanti e paurosi dal passato per me, perché non ne potevo parlare con qualcuno e c’era anche la paura di incontrare persone che scherzano su questa cosa.

Ma è pure un modo di crescere perché superi queste paure spinto dal desiderio di… cambiare genere.

La tua famiglia è supporto nella tua scelta o ti trovi di fronte anche dell’ostilità?

E’ un po’ difficile da dire… visto che ho problemi con i miei genitori perché non mi vedono come… un figlio/figlia… e ho pure ricevuto commenti un po’ brutali. Per cui vivo con mia nonna da 11 anni visto che era la unica persona che ha deciso di accettarmi e di farmi da guardiana.

Alcune persone nella famiglia mi supportano comunque in questo “caso”.

Raccontare agli altri ciò che stai vivendo serve solo a te o pensi che qualcosa di più grande possa scaturirne? Pensi che anche altri si porranno delle domande?

Non saprei, per me c’è il gioco di fiducia con gli altri grazie al mio passato, ma parlarne con amici mi ha aiutato ad andare avanti per continuare questo percorso, e ovviamente presumo che altri si porranno delle domande su questo cambiamento.

E’ come scalare il Monte Everest, ci vuole la determinazione per riuscirci.

A denunciare la questione della parrucchiera è stato un tuo amico. Dunque possiamo immaginare che hai degli amici che hanno sinceramente a cuore quello che ti succede?

Esatto, avevo iniziato a parlarne con amici online usando un programma di nome “Discord” visto che li ritengo come degli amici “vicini”.

poi ho deciso pure di parlarne con amici che ho qua in Ticino, che mi hanno aiutato a non essere solo e mi hanno aiutato a socializzare ancora più di prima.

Se dovessi descriverti, se dovessi raccontarci chi è (Kat)cosa scriveresti?

Non so, io ho sempre avuto poca autostima di me stesso/stessa, sono troppo timido/a e nervoso/a quando sono in pubblico.

Però potrei dire che sono una persona a cui piace disegnare e sistemare dispositivi elettronici/informatici, e con i disegni ho sempre provato a pensare come mi sarei visto come… femmina.

Vi allego uno dei miei esempi.

kat immagine

Molto bello il tuo concetto espresso con un disegno, forse molto più esaustivo di tante parole. E la società ticinese, Kat, è pronta per capire queste diversità o è piuttosto chiusa su se stessa?

Non saprei, sono certo che ci sono informazioni su queste questioni, ma presumo che molti pensino che sia una cosa un po’ “stupida” o “inutile”.

Grazie a Kat, che ha voluto gentilmente raccontarci cose che non sempre si esprimono facilmente. Per noi rimangono sempre e solo le persone alla fine: belle, brutte, felici o tristi, degli involucri con un anima e alla fine, e scusate se siamo retorici, la vera bellezza trasuda come luce da sotto la coperta di un bambino nascosto a leggere i suoi fumetti preferiti.

 

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!