Marcello Foa, campione di giornalismo serio

Marcello Foa insignito del premio Oriana Fallaci, il cui promotore è il gestore del sito anti-islamico e sovranista “Imola Oggi”

Di

Mentre Marcello Foa rischia di rientrare dalla finestra per la presidenza Rai, grazie ai maneggi dell’amico Salvini, non si esime dal vantarsi di ogni quisquilia che lo riguarda. L’ultima è il premio Memorial Oriana Fallaci, che un fiero Foa sbandiera raggiante. Il Corriere del Ticino, fedele amico di tante sbornie, fa da eco a Marcello, raccontandoci le motivazioni del premio che farebbe ridere una mummia inca

“Protagonista di un giornalismo serio, paladino del pluralismo e della libertà di stampa”

Il premio, nonostante il suo titolo roboante, è un riconoscimento che va a quelli come Foa, impegnati nell’area sovranista e di estrema destra. Altro che pluralismo e giornalismo serio. Insomma, Foa e amici se le cantano e se le suonano da soli.

Ma spieghiamo di cosa stiamo parlando per farvi capire che non cianciamo a vanvera.

Promotore del Premio Fallaci è Armando Mannocchia, eminenza grigia dietro al sito sovranista e anti-immigrati “Imola oggi”, ed ex coordinatore della Lega Nord di Imola. Buttato fuori dalla Lega, Mannocchia si è candidato nel 2013 nel partito “Io amo l’Italia” fondato dal giornalista egiziano Cristiano Magdi Allam, conosciuto per le sue idee virulentemente anti–islamiche e che attualmente lavora per “il Giornale” diretto dal destrorso Sallusti, compagno della fascista Daniela Santanché. Insomma, un gruppo di belle personcine.

Ma a chi è stato insignito del premio negli anni? Tenetevi forte che vediamo in che compagnia è inserito Marcello “pluralismo e giornalismo serio” Foa: abbiamo la delfina del Front National Marion Le Pen (2016), il direttore di Libero Vittorio Feltri (2015), l’attrice che interpretò la Fallaci nonché autrice del libro L’energia trasparente – curarsi con cristalli, pietre preziose e metalli Maria Rosaria Omaggio (2014). Nel 2012 il Premio era stato dato al fondatore del movimento di estrema destra britannico English Defence League (EDL), Tommy Robinson che recentemente è stato bannato a vita da Twitter per i suoi post ad alto contenuto d’odio anti-islamico e che è stato arrestato per oltraggio alla Corte durante un processo.

Imola Oggi, il sito di Mannocchia, è una pagina dai contenuti fortemente anti-islamici che veicola spesso e volentieri (come il Mattinonline d’altronde) bufale che fanno comodo alle proprie teorie. Scrive di loro il sito IG.com:

“Da anni Imola Oggi porta avanti una campagna stampa volta a far passere l’equazione che tutti i musulmani sono pericolosi terroristi. Qualsiasi cosa abbia a che fare con il mondo arabo viene distorta ed etichettata come pericolosa. C’è la notizia inventata dei musulmani che impediscono alle donne di salire sugli autobus ma anche il complotto USA per usare l’epidemia di Ebola come pretesto per installare basi militari in Africa.”

Insomma, siamo felici che Foa sia fiero di accompagnarsi con i peggiori bufalari, complottardi ed estremisiti europei, e che il Corriere del Ticino gli tiri la volata, noi umilmente e come sempre, cerchiamo di riportare il campanile al centro del villaggio.

 

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!