Vince cinque milioni e li regala

Di

È il sogno di tutti in fondo, no? Dare un calcio alla vita di tutti i giorni, mandare al diavolo chi vuoi dopo aver vinto una cascata di milioni alla lotteria.

Tieni in mano quel Gratta e Vinci, con una monetina raschi la superficie e vedi apparire la fortuna. Sul primo momento non ci credi, poi una vampata parte per tutto il corpo, strabuzzi gli occhi e riguardi. Sì, hai proprio vinto! Il cuore batte a mille e non sai cosa fare, ti siedi perché le gambe hanno cominciato a cedere. La negoziante ti guarda e tu le chiedi se è vero quello che vedi, alla conferma, sconvolta, scappi piangendo.

Cinque milioni, ha vinto una signora di Grosseto, una persona umile che rischiava lo sfratto dalla propria casa.

Oggi quella signora di cui non conosciamo il nome, la sua casa se l’è comprata, saggio gesto, così nessuno potrà più buttarti fuori. E qualcosina se lo è tenuto, per una serena vecchiaia per non dover più correre dietro ai debiti e alle fatture.

Poi ha preso carta e penna e ha cominciato a fare una lista. Una lunga sequela di nomi, di amici, parenti, persone che l’avevano aiutata in passato. Ha preso quella lista e ha cominciato a fare delle telefonate.

“ dovrei parlarti, puoi passare a casa mia?”

Questo si è sentito dire Gianluca D’Ascoli, il compagno della titolare della tabaccheria che le ha regalato il biglietto vincente. Gianluca da anni covava il sogno di creare un centro per disabili, con un asilo gratuito per i meno abbienti, un ristorante dove avrebbero potuto lavorare i portatori di handicap. Detto fatto, non si sa la cifra, ma il centro per disabili ora forse si farà.

Una donna semplice, che basta a se stessa, una donna saggia che conosce bene il demone del denaro e le tragedie che spesso porta con sé. Quando non hai nulla da perdere sei più felice, si sente dire. Troppi soldi ti lasciano in balia dell’ossessione di perderli, di farteli rubare e allora molti, come Gollum della tolkeniana saga, si accartocciano sulla propria anima che diventa avida e paurosa.

L’anima di questa signora gentile invece ha guadagnato qualcosa di grande, sì i soldi, ma anche la gratitudine di chi, grazie a lei, ora può vivere con più serenità e un regalo nel cuore che durerà per sempre.

 

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!