700’000 a Londra contro la Brexit

Pubblicità

Di

Le piazze sembrano muoversi in Europa, la gente sembra capire l’importanza di un ingaggio che non può essere rimandato. È successo a Berlino, coi 250’000 scesi in corteo contro il nazifascismo e succede ora a Londra, con una fiumana di 700’000 persone, che chiedono di rivotare la Brexit.

Il voto che ha portato l’Inghilterra a uscire dall’Europa sembra infatti essere ambasciatore di disastri, alcuni già in corso, altri annunciati.

Buona parte degli inglesi, sentitisi turlupinati dal populismo di destra che con vagonate di menzogne aveva spinto per l’uscita dall’Europa, sembrano averci ripensato e chiedono ora a gran voce di rivotare.

D’altronde è proprio la democrazia. Un voto può essere ripetuto e ribaltare completamente la storia di quello che sembrava ormai scritto.

Raramente come oggi, anche a sentire le diverse cronache, molti inglesi e stranieri residenti si sentono europei, di quell’Europa bella e forte, con contenuti ideali e non solo commerciali.

Nel corteo erano numerosi soprattutto i giovani e i giovanissimi, molti di loro nel 2016 non erano ancora maggiorenni e non avevano potuto votare. Secondo alcune statistiche, in questa fascia di popolazione, fino al 90% è contrario alla chiusura britannica nei confronti dell’Europa.

Un dato che fa pensare, costringendoci a ragionare su un futuro che non è fatto per le vecchie generazioni. Forse una nuova Europa, più sociale, attenta ai popoli, più sensibile verso i particolarismi è possibile, ma non è musica per le vecchie generazioni, saranno forse i ragazzi di oggi ed esser domani, davvero europei.

 

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!