L’autodeterminazione del pianerottolo

Di

L’autodeterminazione è cosa buona e giusta

L’autodeterminazione è giusta, una Svizzera autodeterminata e isolata è un diritto, come è un diritto chiudere le frontiere. Però, ecco… noi Ticinesi mica siamo i figli della serva, anche noi vogliamo l’autodeterminazione da Berna, dunque chiudiamo le frontiere del Ticino e ciaone.

I paesi? Vabbé, effettivamente avrebbero diritto all’autodeterminazione. La grande Lugano e la grande Bellinzona potrebbero diventare feudi con tanti staterelli autodeterminati intorno. D’altronde il Rinascimento italiano era poi una cosa del genere e va’ che cosa hanno tirato in piedi: Michelangelo, Leonardo, il Palladio e un sacco di cose figosissime, ed erano ognuno per i cazzi propri. Avevano i loro accordi commerciali, le loro alleanze e hanno costruito le cose più belle del mondo.

E i quartieri all’interno delle grandi enclavi? Eh beh…vero, non ci avevamo pensato. Prendiamo Bellinzona, Giubiasco, e gli altri 13 comuni appena fusionati, avrebbero diritto anche loro a ‘sta cazzo di autodeterminazione. Creando al limite una lega di comuni indipendenti con le loro frontiere. Apperò, anche i quartieri all’interno dei quartieri hanno dei diritti sovranisti. Per esempio i Saleggi a Locarno o le Semine di Bellinzona hanno fottutamente diritto a potersi separare dagli altri, poi potrebbero allearsi a dipendenza dei bisogni e stilare accordi bilaterali con la grande Bellinzona o con Lugano se c’è più vantaggio.

Certo che a pensarci, se i Saleggi di Locarno sono indipendenti, hanno diritto all’autodeterminazione anche i casoni, per esempio prendiamo via Pedrazzini 4 . Qualcuno di voi ci abita? Ecco, se avete lì un appartamento…oggettivamente nessuno di voi ha mai pensato a creare una repubblica in appartamento? E che cazzo, potete benissimo vivere senza gli altri seccatori. Venti centimetri di terriccio sul balcone e vi coltivate il vostro orto, due galline e una capra in bagno e via.

Aaaah!…Alt. Vostro figlio non è contento? Autodeterminazione. La sua stanza sarà out per babbo e mamma, sempre che accordi bilaterali strutturati dopo incontri condominiali non sanciscano diritti di passo o di relazioni.

Ehm…col vostro cervello andate d’accordo? Non è automatico, magari il vostro corpo gli sta sulle balle, magari la destra non condivide ciò che fa la sinistra (che poi è anche ovvio). Una scissione degli emisferi ci starebbe tutta, magari rendendoli coscienti a turno. Mezzo corpo governa un giorno e il giorno dopo l’altro.

Scusate. ..ehi? Che emisfero sta lavorando adesso?…Avete mai pensate se è giusto che i vostri neuroni collaborino per forza???…

 

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!