Medici milionari

Pubblicità

Di

11 medici specialisti guadagano più di un milione di franchi, altri 800’000 franchi. Ma attenzione perché queste cifre da capogiro sono state calcolate partendo dai contributi AVS. “Stando all’Ufsp i salari dei medici indipendenti sono sottostimati, poiché i riscatti effettuati presso le casse pensioni, come pure i dividendi percepiti, non sono soggetti a contribuzione Avs”.

Infatti, grazie alla riforma II della fiscalità delle imprese, gli indipendenti con salari elevati possono versarsi uno stipendio di base più basso e prendere il resto sotto forma di dividendi. Il vantaggio è che così pagano meno tasse: i dividendi sono tassati solo al 60%, i salari al 100%. Inoltre sui dividendi non si pagano contrbuti sociali. E non riguarda solo i medici, ma tutti gli indipendenti con un salario elevato
Il continuo passaggio da stipendi a dividendi crea problemi alle Casse cantonali di compensazione. “In molti casi – specialmente nelle piccole società di medici, avvocati o architetti – si tende a dichiarare stipendi ridicolmente bassi e alti dividendi. «Abbiamo il sistema sanitario più caro d’Europa e poi persino i medici si sottraggono al principio di solidarietà», ha criticato Andreas Dummermuth, presidente della casse di compensazione (vedi qui: https://www.tio.ch/…/avs—tutti-quei-dividendi-sono-un-pro…)

Informazione Politica Ticino

 

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!