Buona navigazione, marinai

Pubblicità

Di

Le acque si acquietano finalmente intorno alla navigazione? Potranno i dipendenti finalmente tirare un sospiro di sollievo? Sull’orizzonte e tra i riflessi cristallini delle acque, spunterebbe un contratto collettivo per i dipendenti della SLN che operano sul Verbano.

Il contratto sarà della durata di 3 anni prorogabili, ed è stato stilato in presenza dei sindacati SEV, UNIA e OCST e del presidente dell’ufficio cantonale di conciliazione Christian Vitta.

Sui contenuti non vengono rilasciati dettagli, visto che comunque le parti devono ancora ratificarle al loro interno.

Oggi, forse, si sciolgono le problematiche in merito alla disparità di stipendio e alla tredicesima che preoccupavano i dipendenti del bacino del lago Maggiore. Ricordiamo però quanta fatica è costato arrivare qui, tra proteste, manifestazioni e azioni sindacali.

Ancora nell’estate di quest’anno, le braccia dei marinai della navigazione si erano incrociate a causa, appunto, di una riduzione degli stipendi del 15% (leggi qui). In tutta questa storia è doveroso ricordare l’atteggiamento della Lega, che prima con Gobbi, poi con Frapolli e in seguito anche con la sezione locarnese, bacchettava i marinai e i sindacati. (leggi qui)

Ora che le acque tempestose sembrano tranquillizzarsi, è evidente ai più, quanto sia necessario lavorare insieme, governo e sindacati, per riuscire a salvare situazioni spesso brutte se non tragiche. Max Frisch disse una volta sospirando: “volevamo braccia, sono arrivati uomini”, pensando ai migranti che fecero grande la Svizzera. Qui la nazionalità non c’entra, ma c’entra capire che dietro ai posti di lavoro, dietro ai tagli, dietro alle fusioni e ai rimescolamenti aziendali ci sono persone.

Buona navigazione, marinai.

 

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!