Gaszebo – Gli eventi in Ticino dal 23 al 29 Novembre

Di

“Vivere per lavorare o lavorare per vivere? Fare soldi per non pensare. Parlare sempre e non ascoltare. Ridere per fare male. Fare pace per bombardare. Partire per poi ritornare. Una vita in vacanza. Una vecchia che balla. Niente nuovo che avanza, ma tutta la banda che suona e che canta. Per un mondo diverso, libertà e tempo perso e nessuno che rompe i coglioni!” Quella che cantano Lo Stato Sociale è una delle possibilità. GASzebo ve ne offre un’altra. Meno impegnativa forse, ma altrettanto efficace. La nostra agenda settimanale vi propone come sempre una selezione di appuntamenti pensati per tenere a bada lo stress e trascorrere serenamente i prossimi sette giorni sette. E se casomai, vi venisse voglia di segnalarci un evento qualsiasi fatelo scrivendoci a gentecheaccende@gmail.com!

Venerdì 23 novembre 2018 “La sfida catalana, discussione con Marco Santopadre e Anna Gabriel”

Alla Casa del Popolo a Bellinzona, alle 20.00, una serata di discussione organizzata dal Collettivo Scintilla. Si parla di indipendentismo catalano con il giornalista Marco Santopadre, che ha seguito dal vivo la votazione al referendum relativo all’indipendenza della Catalogna dallo Stato spagnolo e l’ex parlamentare CUP in esilio a Ginevra Anna Gabriel, accusata di delitto di ribellione e sedizione, a seguito dell’istituzione del referendum sull’indipendenza catalana e che, come tanti sui compagni, ha dovuto scegliere l’esilio, fuggendo a Ginevra nel febbraio di quest’anno.

www.scintille.ch

Venerdì 23 novembre 2018 “James Brandon Lewis Trio & Anthony Pirog”

Alle 20.30, allo Studio 2 della RSI di Lugano Besso, prosegue la rassegna “Tra Jazz e Nuove Musiche”. Nato a Buffalo nel 1983, a partire dal suo trasferimento a New York nel 2012 James Brandon Lewis si è affermato non solo come uno dei più interessanti nuovi sax tenori, ma anche come una delle figure di punta del jazz afroamericano. Una personalità e una concezione – le sue – che, mescolando diversi elementi jazzistici e non, sono il segno distintivo di una nuova generazione nera, capace di unire esperienze musicali diverse facendole reagire tra loro in maniera tale da produrre una sintesi davvero inedita. Dall’hip hop al funky passando per il Jazz.

www.rsi.ch/rete-due

Sabato 24 novembre 2018 “Mario Biondi canta per l’infanzia”

Al Palazzetto Fevi a Locarno si terrà il decimo Concerto per l’Infanzia. La manifestazione a scopo benefico avrà come ospite la morbida e calda voce di Mario Biondi. Un concerto antologico nel quale, per l’occasione, sarà accompagnato da sette validi musicisti. In scaletta i maggiori successi di una solida carriera ma anche la presentazione del nuovo album dal titolo “Brasil”, un gioioso e caldo tributo alla musica verdeoro. Il ricavato della serata sarà totalmente devoluto in beneficienza a favore dell’Associazione Ticinese Famiglie Affidatarie per la realizzazione di azioni e progetti indirizzati all’infanzia e all’adolescenza in Ticino.

www.mariobiondi.com

Domenica 25 novembre 2018 “In dialogo con Pippo Pollina”

Al Cinema Teatro di Chiasso il cantautore presenta il suo libro “Cento chimere”. Da Palermo a Zurigo, dopo 22 album, migliaia di concerti in Europa e negli USA e innumerevoli collaborazioni con musicisti e chansonnier di culture differenti, il cantautore Pippo Pollina ha scritto questo suo libro che vuole essere una sorta di bilancio artistico e umano di una carriera ormai trentennale. Un racconto in cui gli aspetti biografici rappresentano l’occasione per una lettura a ritroso degli ultimi decenni della nostra storia comune. Alle 16.30. A moderare l’incontro Gian Luca Verga.

www.maffeisnetwork.ch

Lunedì 26 novembre 2018 “Ritratto di donna araba che guarda il mare”

Nell’ambito della Rassegna MAT di LuganoInScena è il turno di Claudio Autelli (Premio Riccione per il Teatro 2013) con un testo sulla condizione della donna e sul potere dell’uomo. Una riflessione per nulla banale su migrazione e scontri tra culture. Una sera, al tramonto davanti al mare, in una città senza nome del Nordafrica, un turista europeo incontra una giovane donna. Questa fotografia, questo disegno tratteggiato in tutta fretta, è il principio della storia. Perciò affrettatevi prima che questa storia vi sfugga dalle mani! Al Teatro Foce di Lugano alle 20.30.

www.m-a-t.ch

Martedì 27 novembre 2018 “Endurance. Storia di un viaggio straordinario”

A cent’anni di distanza rimane carica d’interesse l’impresa dell’Imperiale Spedizione Transantartica guidata dall’esploratore Ernest Henry Shackleton che, tra il 1914 e il 1916, vide un sogno tramutarsi in una delle avventure più straordinarie della storia umana. A ritmarne il racconto è l’attrice Stefania Mariani che ispirandosi al romanzo “Endurance” di Alfred Lansing e al libro “Sud” di Ernest Schackleton, composto dai frammenti di alcuni diari dei membri dell’equipaggio, ci porta a bordo di questa nave dritti dritti verso i confini estremi dei ghiacci dell’Antartico. Alle 14.00, nell’Aula Magna dell’Istituto Cantonale di economia e commercio di Bellinzona.

www.stagephotography.com

Mercoledì 28 novembre 2018 “Il ’68 e la comunicazione”

A cinquant’anni dai moti giovanili del 1968, l’Istituto di media e giornalismo dell’Università della Svizzera italiana organizza un seminario sull’arco di tre incontri gratuiti e aperti al pubblico, per riflettere sulle forme e le modalità comunicative di questa stagione spesso definita rivoluzionaria. In pratica il seminario prevede due lezioni nell’ambito del corso Storia dei mezzi della comunicazione (dedicate al significato del ’68 e all’uso che i movimenti giovanili, e non solo, fecero dei media) e la proiezione del documentario RSI intitolato “Il senno di prima, il senno di poi”. Uno di questi tre incontri è previsto alle 18.00, nell’Aula A21 del campus di Lugano.

www.usi.ch

Mercoledì 28 novembre 2018 “Lugano WordPress Meetup: prima il logo o prima il sito WordPress?”

Per gli appassionati del web e della grafica, il Lugano WordPress Meetup propone l’appuntamento mensile dedicato agli utilizzatori di WordPress, la piattaforma per la realizzazione di siti web più usata al mondo. Con Toni Traglia, graphic designer italo-svizzero, si discuterà dell’eterna diatriba tra grafici e web designer: prima la grafica o prima le esigenze del web? Appuntamento dalle 19 allo Spazio Ado, Via Besso 42a a Lugano, l’ingresso è gratuito, gradita la segnalazione della partecipazione sul sito ufficiale.

www.meetup.com/it-IT/Lugano-WordPress-Meetup/events/256269127/

Giovedì 29 novembre 2018 “Due al Cinema Teatro di Chiasso”

Sbarca nella città di confine la pièce con Raoul Bova e Chiara Francini. La scena è una stanza vuota. L’occasione è l’inizio della convivenza che per tutti gli esseri umani, sani di mente, è un momento molto ma molto delicato. Che siano sposati o meno, etero oppure no. Marco è alle prese con il montaggio di un letto matrimoniale, Paola lo interroga sul loro futuro di coppia. Sapere subito, già oggi, come sarà Marco fra 20 anni, questa è la sua pretesa. O forse la sua illusione. Entrambi i due protagonisti evocheranno facce e personaggi del loro futuro e del loro passato: genitori, amanti, figli, amici che come in tutte le coppie turberanno la loro serenità. Alla fine il palco sarà popolato da tutte queste sagome e dai due attori: l’immagine stilizzata di una vita di coppia reale, faticosa e a volte insensata. Perché non sempre ci accorgiamo che in due siamo molti di più.

www.centroculturalechiasso.ch

 

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!