Gaza in prigione

La situazione di due milioni di persone intrappolate a Gaza è straordinariamente dura e difficile; due terzi della popolazione discende da rifugiati di quello che oggi è Israele. Sembrano letteralmente sequestrati dal momento che non possono lasciare la loro striscia di terra neanche per scopi medici, accademici, professionali o personali, a causa di una politica motivata dalla sicurezza, ma che risulta punitiva verso gli abitanti.