Il PS affossa il dibattito con Tuto Rossi

Di

Il PS cantonale, in un comunicato di pochi minuti fa, annuncia la soppressione del dibattito organizzato per discutere dell’iniziativa UDC del 25 novembre. Inaccettabili, secondo il partito e secondo la Consigliera Nazionale Marina Carobbio, che avrebbe dovuto interloquire con Rossi, le esternazioni dell’esponente e Consigliere comunale UDC.

“Il Partito Socialista ha deciso di annullare il dibattito previsto domani a Bellinzona riguardo all’iniziativa contro i diritti umani dell’UDC, in votazione il 25 novembre, a causa delle ripugnanti affermazioni razziste di Tuto Rossi, il quale avrebbe dovuto parteciparvi in un faccia a faccia, confrontato alla Consigliera nazionale Marina Carobbio.
Il video con le affermazioni razziste di Tuto Rossi non è un caso isolato, ma s’iscrive in una serie d’inaccettabili fatti e prese di posizione che condanniamo fermamente: da un lato alimentano razzismo e xenofobia, mentre dall’altro li legittimano poiché a farne prova sono degli esponenti politici di destra.”

Numerose le prese di posizione, soprattutto a sinistra. Anche la Gioventù Socialista non le manda a dire:

“Dopo la vicenda vergognosa sui chierichetti di Chiasso e le uscite del consigliere nazionale Lorenzo Quadri sull’inutilità della commissione contro il razzismo, ecco il turno del consigliere comunale di Bellinzona Tuto Rossi. Quest’ultimo è stato ripreso in una serata di festa, in cui lo si sente chiaramente ironizzare e banalizzare su questioni di razza, eugenetica spicciola e su stereotipi rivolti ai bleniesi, tutto condito da un vocabolario offensivo e denigratorio, tra le quali l’uso della parola “negri”.

(…) Trascendendo il tema immigrazione, su cui è comunque inaccettabile che un politico si esprima in certi toni, è doveroso ricordare a Rossi che in Svizzera risiedono molti regolari cittadini di etnia africana, membri funzionali della società, nostri fratelli e sorelle – tutti offesi dall’uso di un linguaggio simile.

È inammissibile che una figura pubblica si lanci fieramente in uscite tanto offensive, per poi nascondersi dietro a “satira” e “parodia”, concetti ben definiti che non possono essere distorti per giustificare qualunque idiozia che esca dalla bocca del razzista di turno.

La Gioventù Socialista auspica che vengano al più presto presi provvedimenti nei confronti del “signor” Rossi, che evidentemente manca delle qualità basilari non solo per fare politica, ma anche per potersi definire una persona civile.”

 

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!