La Lega pilotata da Blocher?

Pubblicità

Di

Se scrivi un articolo e reagisci vuol dire che ti sono girate le scatole. A ragione o no, ma ti sono girate. L’articolo in questione è un pezzo di 20Minuti che ha irritato non poco il Mattino e i legaioli.

Ma leggiamo direttamente da 20Minuti cosa ha fatto tanto imbufalire Quadri e accoliti. Il pezzo, di giovedì 9 novembre, titolava: “Indicazioni da Zurigo per la Lega”.

bloche r quadri print screen 1

L’articolo dava ad intendere, che Blocher si sarebbe piccato per il mancato accordo cantonale tra Lega e UDC e si sarebbe attivato per fare cambiare idea ai colonnelli in Via Monte Boglia.

Comunque tutti hanno capito che alla base del disaccordo c’è il numero di posti dell’UDC nella lista per il Consiglio di Stato. Anche perché l’UDC, memore delle elezioni passate, è stufa di fare l’utile idiota per mandare in governo solo leghisti.

Ciò che fa ridere sono i toni piccati e le urla alla fake news, con tanto di scritta in rosso

print screen 2

C’è però una verità incontrovertibile, anche se quelli del Mattino strillano come capponi:

“…Il quotidiano 20inuti ed il portale Ticinonline (che sono poi la stessa cosa) nella giornata di giovedì hanno pensato bene di pubblicare una Fake News, o panzana o balla o frottola che dir si voglia, grande come una casa. Ovvero la surreale storiella secondo cui Blocher sarebbe sceso in campo nel tentativo convincere i leghisti a sottoscrivere l’accordo con l’Udc per le prossime elezioni cantonali. Uella! Si tratta di una fandonia tanto evidente quanto clamorosa. È infatti ovvio che la Lega compie le proprie scelte in modo autonomo: così ha sempre fatto e così farà sempre. (…)”

Primo: la Lega, che qui da noi fa la gradassa e fa il bello e il cattivo tempo, a Berna conta meno di niente, e i due deputati ticinesi sono quasi completamente appiattiti sulle decisioni dell’UDC.

Secondo: lo stesso Norman Gobbi, Consigliere di Stato, era diventato membro dell’UDC per poter avere accesso (anche se fu un farsa blocheriana) al soglio di Consigliere Federale. Un’ipotesi che aveva fatto venire i brividi a mezza Svizzera, UDC compresa.

In questo battibecco si inserisce anche il portale amico Ticinonews, che non avendo di meglio da fare, dà ridondanza alla tesi del Mattino:

print screen 3

Per cui, le teorie di 20Minuti, anche se Quadri e i suoi si incazzano, non sono poi così peregrine, anzi verrebbe proprio da dire che, vista la reazione, forse qualcuno ci ha azzeccato. Poi magari un accordo non si farà, ma di sicuro qualcuno da oltre Gottardo, lo zampino ha provato a mettercelo. E la Lega non è così autonoma a livello federale come vuole fare credere. Anzi, Pantani e Quadri, finiscono spesso e volentieri a fare le marionette i cui fili sono tirati proprio dall’UDC. D’altronde sono i numeri a parlare e la Lega rimane un movimento regionalistico.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!