Babbi e madonne presi a sassate

Pubblicità

Di

Signori, non c’è più religione. Dopo i vandalismi alle madonnine del Mendrisiotto, che per sicurezza ribadiamo essere opera di svizzeri e non dell’Isis, un altro baluardo natalizio soccombe sotto i colpi delle orde vandaliche.

È successo in Inghilterra, in una ridente cittadina costiera del Somerset, dove un enorme pontile bianco si getta nel mare, su quelle spiagge di sabbia dorata profonde chilometri.

Qui non si tratta di madonne ma di babbi, Babbi Natali per la precisione. A Weston-super-mare, un gruppo di volontari in slitta che aiutavano Babbo Natale per una raccolta fondi sono stati presi a sassate da un gruppo di teppistelli.

Potremmo dire che non esistono più valori, che la società è degradata, che non c’è più controllo sociale o che è stata una bravata. Insomma, “sò’ ragazzi” in fondo no?

Oppure ci può dispiacere e basta, anche se non crediamo nelle madonne e in Babbo Natale. Perché in quest’epoca strana, quelli presi di mira sono i simboli che si rifanno in fondo a una religione o a dei riti religiosi, sono essi ad essere bersagli. Quella Chiesa cattolica che ha perseguitato per millenni gli eretici ora si trova lei stessa, in qualche modo, ad essere perseguitata.

Non è solo una questione di madonne e babbi, ma di umanità. Quella Chiesa che ancora professa i sani valori cristiani, quelli della condivisione, della solidarietà e della pietà, sta piano piano scivolando dalla parte di chi ha torto. Hai torto se proteggi i barboni, hai torto se dai asilo agli immigrati, hai torto se ricordi a masse di cattolici di cartapesta il perché dovrebbero professare la tua religione.

Babbi e Madonne vilipesi sono solo la visibile punta di un iceberg di intolleranza, che oggi pone i sani valori, quelli reali e tangibili, in minoranza. Oggi sono il cinismo e la crudeltà i veri valori, e dunque chi prova a ricordare sani principi diventa il nemico, insieme ai sinistri, alle zecche rosse, alla società liberale nel senso più alto che la storia ricordi.

E di nuovo, una strana alleanza unisce degli antipodi ideologici, che si riconoscono in certi valori universali che dovrebbero, quelli si, essere patrimonio dell’UNESCO, più dei trasparenti di Mendrisio o delle scogliere di Dover. Ma non c’è UNESCO che tenga in questi anni di buio e crudeltà. L’uomo continua a ripetere gli stessi errori come in un anello senza uscita, come in una ripetizione meccanica. Risorge e si autodistrugge, in cicli continui, senza evolvere, senza cambiare, uguale a sé stesso ogni mattina.

Pubblicità

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

NO,GRAZIE!