Esclusiva: lo sfogo di Babba Natala

Di

Che sbattimento, ogni Natale la stessa storia: arrivano le letterine sempre e solo a dicembre e io mi devo fare un paiolo tanto per riuscire a far tutto in meno di un mese! Ma dico io, ‘sti ragazzini non possono scriverla durante le vacanze estive? I docenti non possono darla come compito a casa? No! Ed è così che ogni anno io mi devo esaurire a fare tutto all’ultimo minuto.

Non bastano i bambini, ci si mettono pure i genitori che vanno su Google e scoprono che ci sono 72 modelli dello stesso gioco e vogliono tutti la stessa versione che corrisponde all’ultimo e io ancora non sapevo cosa fosse, quindi devo consultare pure la Befana perché da sola senza le mie amiche non riesco a raccapezzarmi.

Uno stress pure al laboratorio: le elfe non sanno organizzarsi senza litigare e senza invidie, sono in eterna competizione di chi comprende meglio i desideri delle famiglie, che poi francamente secondo me sono più i genitori che puntando su certi desideri che nemmeno i loro figli. I ragazzini li metti fuori all’aria e tornano come nuovi, una volta si arieggiava tutto: lenzuola, tappeti, cani, gatti, figli, ambienti, ora stanno là tutti al chiuso e sono tutti nervosi. Mi stresso io che in un mese devo fare il lavoro di un anno chiusa qui, con delle pazze furiose che se non gli pianifico esattamente il lavoro si strappano i capelli.

Va beh, comunque meglio le mie aiutanti che si fanno i coltelli, che gli elfi maschi che lasciano un sudiciume indecente in giro. Ah loro proprio non hanno rispetto per le postazioni, non considerano che a fine turno il loro posto spetta a un collega e tocca sempre a me rassettare e sistemare.

Si lamentano tutti quanti che i pasti non sono mai in tavola alle 12 e alle 19 esatte, ma se nessuno mi da una mano è logico che non posso arrivare ovunque.

Voi non ci crederete mai ma mi stanno ancora arrivando vagonate di letterine scritte a mano dai bambini e alcune sono talmente sgrammaticate, che non capisco se vogliono il braccialetto di Ben10 o di Barbie.

Queste Feste sono il delirio totale, ma cosa pensano che sono scema? “Sono stato bravo tutto l’anno”, “Sono felicissimo per l’arrivo del/la mio/a fratellino/sorellina” ma dai, che fandonie! La falsità di questo periodo si taglia con il coltello, altro che scartare i regali, questi dovrebbero spacchettare la loro vera natura e così sì che posso aggiungere le iene al mio parco di animali esotici.

Per fortuna con il fatto che ho tutto questo lavoro da sbrigare mia suocera e mia cognata si fanno il pranzo di Natale per fatti loro, anche perché figuratevi se gli salta in mente di dare una mano, tsè.

Comunque mio suocero ha promesso che verrà con me a consegnare i doni, perché lo scorso anno Cometa e Fulmine, le renne, avevano disordini intestinali e l’hanno fatta nel piazzale di una lussuosa villa. Il disagio più totale, per fortuna un bambino mi aveva chiesto la ruspa e il badile e in qualche modo sono riuscita a coprire il misfatto. Non ne va mai una dritta, ma sono tutta contenta perché finalmente il 7 gennaio insieme alla Befana e alle tre Marie potremo partire per le terme a rilassarci.

Buon Natale e vedete di appenderle bene le bocce, che ogni volta che metto i pacchetti sotto l’albero ne cade una e fa rumore. Ah e i cioccolatini magari non appendeteli con dentro il marzapane che sono pesantini e mi si ripropongono ogni volta che freno di colpo. Grazie.

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!