Filippo Lombardi è di sinistra

Di

Dimenticate tutto, le certezze che avevate, i pochi punti fermi della vostra vita, i vostri valori. Da oggi qualcosa è cambiato, ma mica un cambiamento piccolo, uno di quei fatti che stravolgono le società, dandole nuove prospettive, speranze o paure. Filippo Lombardi è di sinistra!

Le dice un un’analisi del 2018 compiuta dall’istituto Sotomo di Zurigo e pubblicata ieri da «Neue Zürcher Zeitung» e «Le Temps». Nella scala riportata nell’infografia qui sotto (tratta dal Corriere del Ticino), e che valuta con -10 l’estrema sinistra e con +10 l’estrema destra, Lombardi si piazza piacevolmente e incomprensibilmente a un -2,3. Facendo cosi il salto della quaglia e superando con buono scarto il centro.

48363408_1267626756709455_4836890390915186688_n

L’assurdo è che in due anni, Lombardi ha guadagnato punteggi di sinistra, visto che solo nel 2016 la sua passione per la falce e martello misurava un misero 1,4. Ma ora la strada è spianata e i dubbi fugati. Compagni, che dire, il percorso politico di Filippo Lombardi è lì chiaro e lampante, Possiamo serenamente dire, alla luce di quanto esposto, che Filippo, seppur tiepidamente è uno dei nostri.

È pur vero che per arrivare al -10 tondo tondo, che nemmeno l’integerrima Marina Carobbio raggiunge (le manca un soffio) ce ne vuole, ma siamo ottimisti. Scrive il Corriere del Ticino:

“Se si analizzano le tendenze dei gruppi, dall’inizio delle misurazioni nel 1996 l’UDC si è spostata sempre più a destra (da +7,7 a +8,8), mentre il PS ha virato ancora più a sinistra (da –6,6 a –9,3), superando i Verdi. Quanto al PLR si è progressivamente avvicinato a posizioni centriste (da +4,4 a + 2). Il PPD dal canto suo è rimasto stabilmente al centro: da +0,8 a –0,6.”

Per definire il PLR di Gössi e di Cassis centrista ce ne vuole, dunque diamo a questa analisi il peso che ci merita. Certo che l’idea di avere un volpone come Lombardi dalla nostra parte rassicura. Per Natale una colbacco dell’Armata Rossa e una bottiglia di spumante in omaggio non glieli toglie nessuno!

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!