Il Baco non c’è più

Di

Il Baco non c’è più. Non c’è più quella sua faccia contadina sospesa tra l’arcigno e il bonario, non ci sono più i suoi ricci ribelli, che con gli anni erano diventati ancora più rivoluzionari e bianchi. La malattia lo aveva scavato, eppure quel sorriso sghembo e sornione sopravviveva.

Corrado Barenco era, insiema a tanti bravi professionisti, uno dei volti di punta della RSI. Lo era soprattutto come giornalista e moderatore, un lavoro non per tutti, che richiede capacità di gestione delle persone in un dibattito, capacità di fare le domande e di non farsi intimidire, capacità di ribattere e di pilotare il discorso in porti dove il pubblico possa comprendere.

Corrado Barenco era uno dei sostenitori di GAS, uno di quelli della prima ora, generosi e silenziosi, convinti che una stampa libera e “contro” avesse senso e fosse doveroso sostenerla.

Potremmo raccontarvi del Baco le storie che raccontano tutti, A noi piace ricordarlo al vecchio bar Zoccolino quando lo gestiva ancora il fotografo Alfonso Zirpoli, con le foto di Cuba che Baco amava tanto, appese alle pareti. Con i tavoli vissuti e rovinati e sempre quella meravigliosa atmosfera da osteria bohémienne.

Quel tempo è passato. Lo Zoccolino è stato ristrutturato e ha cambiato gestione, ora è un ristorante elegante.

Non sarebbe piaciuto al Baco, lui era uno schietto, da sapori genuini. Uno di quei guerrieri di altri tempi. Offriamo per l’ultima volta un bel bicchiere di rosso al Baco, ricordando quanto ha dato, in professionalità e in sentimenti al nostro paese.

Salute!

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!