La buonanima sociale della Lega

Di

Che l’anima sociale della Lega sia ormai una buonanima ne avevamo avuto, come dire, un sentore. Adesso, dopo il voto in Gran Consiglio contro l’aumento degli assegni API e AFI proposto da due emendamenti del PS, il sentore assume la forma della certezza. La certezza che alla Lega, dei noss gent frega un po’a corrente alternata, un po’al bisogno. Non si capisce infatti come si possa tuonare (giustamente, aggiungiamo per onestà intellettuale) contro l’aumento preoccupante dei ticinesi in assistenza e poi all’atto pratico bocciare una misura che rappresenta una boccata di ossigeno per molte famiglie, incluse le persone con figli che a causa di una separazione o un divorzio si trovano in notevoli difficoltà economiche. Di sociale, ormai, la Lega ha probabilmente le quote di partecipazione ai vari CdA delle aziende a cui, in buona compagnia peraltro, è ben propensa a concedere favori fiscali, chiudendo anche volentieri un occhio sugli abusi di un Plein a caso. Diamo il merito ai leghisti, quanto meno, di essersi passati una mano sulla coscienza votando a favore dell’aumento dei sussidi di cassa malati proposto da Ivo Durisch del PS: anche se viene il dubbio se si tratti di lacrime di coccodrillo, confusione o un caso di personalità multipla.

Vien quasi da fare il tifo per un raddoppio del PLR a danno dei consiglieri di Stato leghisti: quanto meno avremmo al governo gli originali e non le imitazioni tarocche.

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!