Signora Segre vaff*****o

Di

Un commento rimasto per un giorno sulla bacheca di Quadri. Vergognoso, crudele, offensivo e antiebraico. Però per il tignoso codino è la sinistra a essere antisemita.

Lorenzo Quadri lo sa, anche se probabilmente non gliene frega niente. Lui legge i commenti della sua pagina, non ci prenda in giro. E se non lo fa, sapendo la feccia che spesso gironzola tra le sue gambe dovrebbe farlo.

Un testo è campeggiato per ore sotto il post livoroso di Quadri in cui se la prendeva con Manuele Bertoli e Liliana Segre. (leggi qui).

Un commento vergognoso che è rimasto tra gli altri 22, come un frutto velenoso per quasi una giornata.

Il post di Quadri data infatti al 5 dicembre alle 11.06, il testo che segue è rimasto in bella vista fino alle 9.30 del giorno dopo. Lo sproloquio di Giancarlo Belicchi, un vile dal profilo falso che dopo avere dato dell’”orbettino” a Bertoli (e qui chi si scandalizza più, ormai), parte in difesa della guardia di Arzo, che respingendo la famiglia di Liliana Segre 80 anni fa, la condannò quasi tutta a morte.

“quel doganiere ha solo rispettato il proprio lavoro ed i suoi familiari, sapendo che in quei tempi bui di guerra, perdere il lavoro avrebbe forse significato la rovina e chissà cos’altro per se e per la sua famiglia.

È QUINDI VILE E SCHIFOSO ACCUSARLO DI AVER DECRETATO LA MORTE DI TRE PERSONE!!! Signoira Segre, VaAFF*****O!

Il nostro gentile e sensibile amico termina il suo scritto così:

“…Poi se questa gente è tornata in qualche città o paese da dove poi sono stati deportati saranno poi stati cazzi loro perché idioti.”

print-screen-quadri8_n

Sai, coso? Perché uno come te non appartiene nemmeno al genere umano e allora ti chiamo coso, questa tuo commento sotto un post di Quadri, sulla sua fottuta bacheca, è proprio la dimostrazione che l’antisemitismo e il razzismo, che il tuo capoccia col codino nega, esistono. È un polpo canceroso, si attacca alle anime aride come un lichene sulle pietre. Mette le sue radici tra ignoranza, rabbia e abbandono. Non è, come il patetico biondino cerca di far credere a chi lo segue, appannaggio della sinistra, non lo è mai stato. Commenti così li troviamo solo da lui, in casa sua, tra gli squallidi e continui attacchi a neri, poveri e immigrati.

E in tre giorni, nessuno si è preoccupato di censurare questo commento, uno scritto che racchiude in sè tutto quello che abbiamo sempre combattuto, quello che rende il modo triste, turpe e scellerato. Un mondo di razzismo, ignoranza, crudeltà e mancanza di empatia.

Ci tiri dentro per i capelli, vuoi la guerra, Lolly?

L’avrai.

#buonistiuncazzo

 

 

Ti potrebbero interessare:

GAS è gratuito, perchè riteniamo fondamentale che il maggior numero di lettori possibile possa avere un’informazione alternativa rispetto alla stampa ufficiale.

Il nostro lavoro, tuttavia, comporta degli investimenti. Abbiamo scelto di non ricorrere alla pubblicità per non “sporcare” il sito con annunci pubblicitari, e mantenere la nostra indipendenza rispetto al mondo imprenditoriale ed economico. Ci sosteniamo solo tramite le adesioni dei nostri soci e le donazioni dei nostri lettori.

Se anche tu vuoi aiutarci ad andare avanti nel nostro lavoro di informazione indipendente e alternativa, puoi contribuire diventando socio di GAS oppure con una donazione libera. Grazie per il tuo supporto.

SOSTIENI GAS NO,GRAZIE!